Pacchetti turistici e nuove tutele, incontro a Tarquinia

Il prossimo 1° luglio scattano nuove tutele per chi sceglie un pacchetto turistico. E nuove responsabilità per chi organizza e chi vende viaggi. A introdurle, il decreto legislativo dello scorso 16 maggio, che ha recepito la direttiva UE 2015/2302 relativa ai pacchetti turistici e ai servizi collegati.

Le novità saranno illustrate venerdì 22 giugno a Tarquinia, in un incontro organizzato da CNA Turismo con il patrocinio del Comune. L’appuntamento è fissato presso la Biblioteca Comunale Vincenzo Cardarelli (al numero 34 di via Umberto I), con inizio alle ore 15.

Dopo i saluti di Pietro Serafini, assessore al Turismo del Comune di Tarquinia, e Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia, sono in programma l’introduzione di Andrea Trincanato e la relazione di Cristiano Tomei, rispettivamente presidente territoriale e responsabile nazionale di CNA Turismo.

La direttiva amplia la nozione di pacchetto turistico e tiene conto del cambiamento del mercato, in particolare dell’incremento degli acquisti sul web. Si applica sia ai pacchetti che prevedono la combinazione, a cura di un unico professionista, di almeno due tipi di servizi (come trasporto, alloggio, noleggio auto), sia a quelli composti liberamente, tramite contratti separati con singoli fornitori di servizi, ma acquistati presso un unico punto vendita, online oppure offline. Dettagliata la disciplina relativa ai contenuti del contratto di pacchetto turistico.

Viene altresì introdotta la categoria dei servizi turistici collegati (combinazione di due diversi tipi di servizi turistici che, però, non costituiscono un pacchetto e comportano la conclusione di contratti distinti): a questi sono estese, tra l’altro, le misure di protezione in caso di insolvenza o fallimento.

La partecipazione all’incontro è gratuita. Info e adesioni: 0761.2291, segreteria@cnavt-civ.it, www.cnaviterbocivitavecchia.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI