Ottobre rosa, con Asl prevenzione del tumore al seno

Torna Ottobre Rosa, la campagna di sensibilizzazione e di informazione promossa dalla Regione Lazio. Asl Viterbo ha aderito all’iniziativa aprendo le strutture ospedaliere con 4 giornate dedicate all’esecuzione gratuita delle mammografie per le donne fuori dalla fascia di età dello screening, tra i 45 e i 49 anni e tra i 70 e i 74 anni.
Ottobre Rosa è ormai uno degli appuntamenti autunnali più importanti nell’ambito della prevenzione che coinvolge tutte le aziende sanitarie e ospedaliere della regione Lazio. Nasce con l’obiettivo di ampliare la cultura della prevenzione della salute e, in particolar modo, di sensibilizzare le donne sulla necessità di sottoporsi agli esami specifici utili per prevenire il tumore al seno. Perché la diagnosi precoce può rivelarsi determinate per salvare la vita di una donna.

“La Asl di Viterbo – spiega il direttore del Coordinamento screening, Silvia Brezzi – è da sempre impegnata nella promozione della cultura della prevenzione. Infatti, da molti anni nella nostra azienda sono attivi i Programmi di screening dei tumori femminili e, dal 2014, anche lo screening del tumore del cancro del colon retto. I programmi di screening si caratterizzano per l’offerta attiva, con invito spedito a casa, di un intero percorso diagnostico-terapeutico, sottoposto a controlli di qualità, allo scopo di diagnosticare precocemente i tumori, curarli e poter guarire Lo screening del tumore della mammella garantisce alle donne di età compresa tra 50 e 69 anni l’invito, ogni 2 anni, ad eseguire la mammografia sulla Unità mobile che seguendo un preciso calendario viene posizionata in tutti i comuni della provincia. In caso di sospetto le donne sono sottoposte a tutti gli accertamenti presso la unità operativa di Prevenzione senologica e screening di Montefiascone e, se necessario all’intervento, presso la Breast Unit, potendo così guarire da questa malattia che è la prima causa di morte per tumore per le donne”.

“Il tumore della mammella – aggiunge il direttore dell’unità operativa di Chirurgia senologica e Centro Integrato di Senologia, Patrizia Frittelli – è la neoplasia più frequentemente diagnosticata nel sesso femminile. Circa un tumore maligno su tre, il 29%, colpisce il seno. In base agli ultimi dati dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dell’Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM) si stima che nel 2014 siano stati diagnosticati in Italia, circa 48mila cancri della mammella nelle donne e circa 1000 negli uomini. Il rischio nel corso della vita di ammalarsi di carcinoma della mammella in Italia è di 1 donna su 8. Si registra negli ultimi anni un costante aumento soprattutto nelle donne più giovani. Nonostante l’incidenza, il tumore della mammella ha però una sopravvivenza media molto alta che dalla fine degli anni ‘80 ha visto un modesto ma costante miglioramento (-1,0% anno). La sopravvivenza media, infatti, a cinque anni dalla diagnosi è dell’87% per le donne ammalate dal 2005 al 2007 rispetto al 78% per quelle dal ‘90 al ’92, con una lieve differenza rispetto alle macroaree italiane”.

Si calcola che attualmente vivono in Italia 522.235 donne che sono state trattate per neoplasia mammaria, pari al 41,6% di tutte le donne che hanno ricevuto una diagnosi di tumore. La possibilità di curare con successo i tumori della mammella sono aumentate grazie alla implementazione dei programmi di screening, alla disponibilità di terapie mediche innovative sempre più mirate e di tecnologie che consentono diagnosi sempre più precoci.

Tra le iniziative in programma per l’edizione 2016 di Ottobre rosa va ricordata la passeggiata della prevenzione “Cammina con noi”, organizzata dall’associazione Beatrice Onlus. La manifestazione si svolgerà domenica prossima, 18 ottobre, con ritrovo e partenza a Piazza del Gesù, a partire dalle ore 9, così come 9 saranno i chilometri della camminata che, come lo scorso anno, si caratterizzerà per l’onda rosa delle magliette indossate dai partecipanti che colorerà il centro storico e le campagne di Viterbo. Iscrizione: 5 euro. Ristoro e premio di partecipazione per tutti.

Perinformazioni sulle modalità di accesso alle mammografie gratuite è possibile telefonare al numero verde 800840359 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 13 e dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 17), inviare una mail all’indirizzo screening.informazioni@asl.vt.it, consultare il link www.regione.lazio.it/ottobrerosa o cliccare sul banner dedicato a Ottobre rosa, pubblicato sulla home page del portale aziendale www.asl.vt.it.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI