L’Ordine Costantiniano dona un Defibrillatore alla Basilica-Santuario de La Quercia

Presso la Sala del Pellegrino della Basilica di s. Maria della Quercia, è stata installata una postazione di Primo Soccorso con Defibrillatore automatico Adulti/Periatrico e con relativi kit di defibrillazione.

Nella concezione della prevenzione sono state installate nella postazione in questione apparecchiature elettroniche di ultima generazione, per la misurazione della pressione arteriosa, saturimetro, glicemia e valigetta di soccorso medico 81/08.

Ciò per consentire, in caso di necessità, di prestare, da parte di personale qualificato, un primo intervento di soccorso, rivolto sia ai fedeli e ai pellegrini
della Basilica che ai cittadini del popoloso quartiere de La Quercia.

La consegna ufficiale è avvenuta nelle mani del Parroco della Basilica e Cappellano del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio , Rev. Prof. Don Massimiliano Balsi, da parte del Delegato della Tuscia e Sabina , Avv.Roberto Saccarello, e del Vice Delegato Dott. Sandro Calista.

Ha commentato il Parroco per l’occasione …” Si tratta di un intervento importante da parte del S.M.O.C.S.G., mirato alla salute della comunità e dei visitatori della Basilica-Santuario; una speciale attenzione rivolta alla salvaguardia dei fedeli e dei cittadini che in questo periodo COVID 19, si sentiranno più sicuri con delle strumentazioni di primo soccorso”.

La Delegazione costantiniana della Tuscia e Sabina , che opera da anni,con le proprie attività caritative e assistenziali nel Territorio, ha voluto così manifestare ancora una volta la propria vicinanza ai cittadini. Ciò si è potuto realizzare grazie alla raccolta di fondi mirati alla prevenzione, attraverso un progetto del Cav. Giuseppe Cuscito e dei Volontari Vincenzo Oroni e Giovanni Fattoruso.

Ordine Costantiniano

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI