Lo Slow Film Fest fa tappa ad Acquapendente

Lo Slow Film Fest, giunto quest’anno alla sua settima edizione si sposta ad Aquapendente il 12 e il 13 novembre, mentre continua la sua maratona online su slowfilmfest.stream.

Dopo il successo delle prime sei edizioni, lo SFF, la prima kermesse interamente dedicata a una visione cinematografica “slow”, si presenta ai nastri di partenza con un ricco programma, attento ai nuovi linguaggi e alla produzione cinematografica indipendente. Diretto da Maria Luisa Celani, con la collaborazione alla programmazione di Florencia Santucho, Cristina Borsatti e Susanna Stivali, continua a essere un festival che punta all’aggregazione e al confronto, non a una semplice visione passiva, a un “rallentamento” che è alla base del ritrovarsi e dell’incontro.

Al centro della manifestazione, le immagini (proiezioni di documentari e cortometraggi), ma anche gli incontri e le passeggiate tra storia e cultura, e i temi, primo fra tutti il tema dell’ambiente e dei cambiamenti climatici, i diritti umani e i temi di genere, le trasformazioni urbane, la memoria e i territori.

Ad Acquapendente la manifestazione prenderà il via al Cinema Olympia (via Cantorrivo, 5) venerdì 12 novembre con la proiezione del corto d’animazione olandese Sad Beauty di Arjan Brentjes, in cui in un mondo completamente inquinato la natura manda un messaggio a una giovane donna sotto forma di allucinazione. A seguire, verrà proiettato il documentario La ciudad de la pericia della regista messicana Yesenia Novoa Rodriguez che ci porta in una Città del Messico invase dalle biciclette, strumento utile per affrontare i gravi problemi di mobilità e nell’ultimo anno, anche la pandemia.

L’appuntamento più atteso della giornata sarà un convegno dal titolo Comunità energetiche e cooperative di comunità organizzato dallo Slow in collaborazione con Legacoop Lazio e introdotto dal Vicepresidente Legacoop Lazio, Massimo Pelosi.

Occasione per riflettere sulle modalità cooperative nella gestione sostenibile del territorio e delle sue risorse, anche attraverso prestigiosi contributi.

A partire da quello di Sara Capuzzo (Presidente Cooperativa di Comunità ènostra di Milano), che spiegherà cosa sono e a cosa servono le cooperative di comunità.

Interverranno, inoltre: Gloria Lucchesi (Presidente Cooperativa di Comunità Filo&Fibra di San Casciano dei Bagni, Siena); Sara Selmi (Gestione Comunicazione Cooperativa di Comunità Filo&Fibra di San Casciano dei Bagni, Siena); Massimo Miniati (Presidente Cooperativa Eco Sistema Comunale di Castell’Azzara, Grosseto); Diana Ghaleb (Presidente Cooperativa di Comunità Meraviglia di Vetralla, Viterbo); Tiziana Peruzzi (Presidente Cooperativa di Comunità San Giovanni delle Contee, Grosseto); Andrea Spigoni (Presidente Cooperativa Alicenova) e Claudia Pietrini (Presidente Cooperativa Zoe)

All’incontro interverranno il sindaco di Acquapendente, Alessandra Terrosi, e il sindaco di Proceno, Roberto Pinzi.

Interverrà in video, inoltre, l’Assessora alla Transizione ecologica della Regione Lazio, Roberta Lombardi.

Iniziative come lo Slow Film Fest ci aiutano a diffondere una cultura della transizione ecologica che, oltre ad incidere in maniera trasversale su tutti i settori della nostra società, ci chiede di cambiare il nostro modo di pensare. Sono quindi felice che la Regione abbia contribuito alla realizzazione di questo festival del cinema e di parteciparvi intervenendo all’incontro dedicato alle Comunità Energetiche Rinnovabili. Un tema fondamentale a cui come Assessorato alla Transizione Ecologica abbiamo dedicato il tour ‘Comunità Energetiche Rinnovabili ed Enti locali’: un’opportunità per ambiente e territorio’. Si tratta di un ciclo di incontri di formazione rivolto ai sindaci e agli amministratori locali, in collaborazione con ANCI, UNCEM e l’Università La Sapienza di Roma, che partirà lunedì prossimo, 15 novembre, alle ore 15, a Latina, presso la sede di Lazio Innova, e toccherà poi tutte le province del Lazio” – ha dichiarato Roberta Lombardi, Assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale della Regione Lazio.

Sabato 13 novembre, appuntamento nel corso della mattinata con una passeggiata nel bosco monumentale del Sasseto di Torre Alfina, ai piedi del Castello di Torre Alfina. L’escursione, organizzata in collaborazione con la Cooperativa L’Ape Regina, è a partecipazione gratuita, con prenotazione obbligatoria scrivendo a info@muovileidee.it.

Nel pomeriggio, sempre al Cinema Olympia, verranno proiettati il corto argentino Pajaros di Erik Berlin (un omaggio ai detenuti scomparsi durante le dittature latinoamericane e a tutte le organizzazioni e le persone che lottano per i diritti umani), il cortometraggio peruviano El silencio del rio di Francesca Canepa (l’incertezza di un bambino che si riflette attraverso i suoi sogni sull’ignoto che lo circonda nella natura amazzonica), il corto di animazione Machini (opera che si concentra sulla vita di coloro che sopportano il peso dello sfruttamento in Congo), il corto inglese Machine Age di Sarah Stirk (dedicato alla realtà degli allevamenti intensivi) e il documentario messicano El tema – The Issue di Santiago Maza: sei brevi documentari sugli aspetti fondamentali della crisi climatica in Messico, che seguono le storie di individui e organizzazioni dedicati alla cura per la ambiente.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale Muovileidee, con il contributo della Regione Lazio e il sostegno della Fondazione Cinema per Roma e della CNA Roma, con i Patrocini dei Comuni di Acquapendente e di Antrodoco e di LegaCoop Lazio, con la collaborazione della casa di produzione Wuman Visions, dell’Accademia di Cinema e Televisione Griffith, di Finca (Festival Internacional de Cine Ambiental), del NAZRA Palestine Short Film Festival e con la media partnership di DaSapere.it.

Ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti, e green pass obbligatorio.

 

Per info: info@muovileidee.it

  

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI