Le meta di vacanze di questa estate? La Grecia con Mykonos e Santorini, e la nostra Puglia

Secondo le previsioni del ministero del turismo greco riportate da Le Monde la Grecia quest’anno ospiterà circa 32 milioni di turisti. Due milioni di visitatori in più rispetto all’anno scorso. Una benedizione per il paese che esce da otto anni di recessione, ma una sfida per alcune isole dell’Egeo. Nel 2010, ne aveva accolti circa 15 milioni. Il turismo incide per il 20% del prodotto interno lordo della Grecia e contribuisce in gran parte alla ripresa economica del paese. Le mete prescelte Mykonos (10 mila abitanti d’inverno che diventano 200 mila d’estate) già tempestata di gente, le camere in affitto sono scarse e i prezzi lievitano. L’isola delle Cicladi con piccole case bianche e persiane blu, popolare fra le celebrità di tutto il mondo, si prevede che accoglierà più di 2 milioni di visitatori nel 2018. Altra meta ambita è Santorini, l’isola vulcanica di circa 10 mila abitanti, che nel 2017 ha contato circa 5,5 milioni di pernottamenti negli hotel.La prima cartolina dell’estate da li è arrivata dal neo deputato viterbese Mauro Rotelli, ma già una buona fetta di viterbesi l’ha scelta e la sceglie per la pausa vacanziera. I prezzi degli alberghi si aggirano sugli 80 euro a notte.Se la Grecia tira, come dicono i Tour Operators non bisogna sottovalutare il nostro Bel Paese. Dove andare al mare in Italia? Nel cuore del Mediterraneo, la penisola italiana vanta di 7458 chilometri di costa. C’è l’imbarazzo della scelta. Ecco le mete preferite. Chi deve ancora decidere, ci faccia un pensierino.
Capri, Favignana, Procida Pantelleria Lampedusa, il profondo Sud. Da non sottovalutare la Sardegna, ma in crescita troviamo la Puglia sempre più gettonata Tra le mete più battute per queste vacanze di mare non a caso c’è il Salento, con Santa Maria di Leuca, Gallipoli, Torre dell’Orso, Otranto, Lecce e tante altre località e spiagge meno battute, assolutamente da scoprire.
La Baia di Torre dell’Orso ha ottenuto la Bandiera Blu e le 5 Vele di Legambiente per pulizia e limpidezza dell’acqua. La Baia è si estende a mezza luna per circa un chilometro, tra due scogliere, da una delle quali si possono ammirare i celebri faraglioni delle Le Due Sorelle. La sabbia di queste spiagge è finissima e dal tipico colore bianco-argento, le acque sono cristalline e spesso incorniciate da suggestive scogliere e da tratti di verdeggiante pineta.
Panorami straordinari dove godere di tutta la bellezza del mare da mattina a sera, gustando una delle tante proposte tipiche del luogo, come il freschissimo caffè in ghiaccio con il latte di mandorla, un pasticciotto – tipico dolce della pasticceria salentina – o una frisella con pomodorini, rucola e capperi.
Ammettiamolo senza essere di parte l’Italia aggiunge sempre qualcosa di più.Non dimentichiamolo:

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI