La segnalazione: Pratogiardino chiuso e marciapiedi disconnessi

Ecco quanto scrive la viterbese Luciana Rinaldi:

Alla cortese attenzione signor Sindaco di Viterbo
Apprendo con disappunto che il parco di Prato Giardino, di cui ho ampia panoramica dal terrazzo del mio appartamento, verrà “forse“ riaperto il 18 maggio prossimo a causa “mancanza di sorveglianza e
erba alta” (Corriere di Viterbo del 4/5/2020).
Chiedo come mai non si sia provveduto per tempo.
Evidentemente non sempre l’organizzazione è un punto forte di alcune
amministrazioni, neanche in cittadine di modeste dimensioni come
questa.
Pazienza. Vorrà dire che noi ultra sessantenni eserciteremo la
necessaria blanda attività fisica della passeggiata camminando lungo i
marciapiedi e per le strade.
A tale proposito, invio una serie di foto che testimoniano le
disastrose condizioni di molte strade della città: marciapiedi
sconnessi e pieni di buche, invasi da erbacce rigogliose (altro che
Prato Giardino!).
Pensa che si possa destinare quale euro delle tasse comunali che
paghiamo alla sistemazione di queste sconcezze?

Luciana Rinaldi
(erogatrice di IRPEF e tasse comunali)

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI