La Polveriera si aggiudica il 53° Palio delle Contrade di Allumiere

Cristiana Vallarino

La Polveriera bissa il successo dell’anno passato e si aggiudica il 53^ Palio delle Contrade di Allumiere, domenica 20 agosto, il primo palio per la neo amministrazione guidata da Antonio Pasquini, che ha brillantemente affrontato e superato l’impegnativa prova.
Il corteo storico lo ha aperto la contrada vincitrice della scorsa edizione, innalzando il Cencio 2016, appunto la Polveriera, con gli sfarzosi costumi rossoblù. A seguire, secondo l’ordine d’arrivo della gara passata, hanno sfilato i figuranti e gli sbandieratori di S. Antonio, La Bianca, Nona, Ghetto e Burò. L’assessore al tursimno Laura Mocci si è alternata al microfono con Anna Pesce e l’artista Simona Sestili, autrice del Cencio 2017, che ha illustrato come ha interpretato sullo stendardo il tema affidatole, ovvero il 550esimo anniversario dalla apertura della cava d’allume e della prima attività cantieristica del porto di Civitavecchia.
Ad assegnare al Burò il premio 2017 per il miglior corteo storico una giuria di esperti che, nella scelta, ha valutato la ricerca storico-filologica fatta da ciascuna contrada e la conseguente traduzione più o meno fedele nella realizzazione dei costumi e delle rievocazioni.
Sono stati quelli della Polveriera i migliori sbandieratori dell’edizione numero 53: ad assegnare il premio anche quest’anno una rappresentanza del blasonato Gruppo Sbandieratori e Musici della Nobile Contrada Trinità di Soriano del Cimino, della Lis (Lega Italiana Sbandieratori).
Dopo tanto sfarzo, scandito dal ritmo dei tamburi, finalmente il momento atteso dalla piazza gremita e vociante: le tre batterie che vedono sfidarsi nel percorso di piazza della Repubblica i somari, montati a pelo dai fantini dei sei rioni.
A riportare la vittoria alla Polveriera è stato sempre il Marchigianello, il tolfetano Massimiliano Virgili, per l’ultima batteria in groppa a Scardazza. Nelle altre manche ha cavalcato Tredici e Macchianera. Il giovane fantino è stato portato in trionfo dai contradaioli sotto al palazzo comunale da dove è stato calato il Cencio, per il giro d’onore lungo il percorso.

Palio delle Contrade di Allumiere. (Foto D. Fanelli)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI