La magia dell’arpa celtica di Andrea Seki ospite al Bistrot Caffeina

di Diego Galli

Questo venerdì 11 gennaio, dalle ore 19:30, il Bistrot Caffeina di Viterbo ospiterà uno dei più noti volti della musica celtica, il “bardo” Andrea Seki, originario di Acquapendente.
Andrea, ci racconta come il suo primo approccio con la musica avvenne da giovanissimo, come chitarrista autodidatta. Scoperta la passione per gli strumenti a corde, decise di perfezionare la sua tecnica in conservatorio, luogo che lo aiutò a sviluppare tutto il suo potenziale artistico.
Nel 1995, nella regione francese della Bretagna, conobbe l’arpa celtica, strumento che catturò da subito il suo cuore, spronandolo a esibirsi in pubblico appena un anno dopo. Nel 1998 l’artista fondò il gruppo Elfic Circle con il quale raggiunse la fama mondiale grazie a una musica che ha incantato anche il celebre produttore “Youth”, alias Martin Glover (Killing Joke). Con lui, Andrea pubblica il doppio Album “Bardik Springs”, distribuito in Europa, in Canada e negli USA, al quale collaborano anche Fabrice De Graef, Catherine Dreau, Federica Sciamanna, David Hopkins e tanti altri grandi musicisti.
Attualmente, Andrea vive prevalentemente in Bretagna, terra che però sente molto vicina alla sua Tuscia. “Le origini di questo luogo sono molto vicini a quelle della Tuscia, così come lo è il popolo celtico. Infatti, i nostri Etruschi discendevano dai popoli del mare, i Tirreni, che ci accomunano proprio a loro”, continua a spiegarci, “La mia musica vuole omaggiare queste popolazioni, ed è frutto di anni di ricerche e di esperienze di vita”.
Questo venerdì, al Bistrot Caffeina, avremo un assaggio di questa sua spettacolare arte musicale che vuole “riportare in auge antichi suoni e musiche e far riscoprire a tutti il ‘mondo magico’, trasportandolo verso il futuro”. Ad accompagnare la sua musica, anche l’artista Vincenza “Clash” Sonno, che renderà il viaggio verso il fantastico ancora più affascinante con l’aiuto del suo synth.
Parlando del futuro, Andrea ci parla dello spettacolo “Il ratto d’Europa”, realizzato con l’amico, attore e regista teatrale Riccardo Paccosi: “Con questo show”, ci rivela il nostro intervistato, “parleremo della situazione europea, dalle sue origini a oggi. Immagineremo il caos di una guerra mondiale e il possibile futuro dei nostri Paesi”.
“Sono più di 20 anni che suono l’arpa, senza mai fermarmi”, ci rivela Andrea, “con gli Elfic Circle sono ormai a 8 album pubblicati e continuo a girare il mondo, muovendomi dalla Tuscia alla Bretagna, passando anche per l’Asia, l’Inghilterra e altri luoghi”. Finalmente, grazie al suo spettacolo di questo venerdì al Bistrot Caffeina, potremo tornare ad ascoltare dal vivo la sua arpa e le sue tante canzoni, che riportano alla luce antiche leggende, popoli dimenticati e creature appartenenti al sidhe, il popolo fatato che ispirò anche il grande Shakespeare in “Sogno di una notta di mezza estate”.
Come sempre, gli interessati all’evento possono prenotare il loro tavolo contattando il numero 3923018173. Il costo della serata è di 10,00 euro (buffet e drink inclusi) o di 5,00 euro (solo drink).

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI