La Locandiera di Goldoni al Teatro Caffeina

Appuntamento domenica 4 marzo alle ore 18.00 al Teatro Caffeina in via Cavour a Viterbo con La Locandiera di Carlo Goldoni, adattamento e regia di Stefano Sabelli con Silvia Gallerano e Claudio Botosso.

La regia di Stefano Sabelli traghetta l’azione dalla Firenze del ‘700 al Delta del Po, negli anni ‘50, in un’atmosfera acquitrinosa ispirata a capolavori del Cinema neorealista come Riso Amaro di De Sanctis e Ossessione di Visconti o a commedie come Ieri Oggi e Domani di De Sica. Una terra umida ed esotica dove vizi e giochi dei protagonisti sembrano stagnare in attesa che un’improvvisa corrente smuova acque e anime melmose e dove la Mirandolina di Silvia Gallerano, è una locandiera, combattuta fra tradizione e femminilità̀ emancipata, moderna e sensuale, abile ma priva delle leziosità̀ connaturate in genere al ruolo. Intorno a lei, mentre la radio trasmette mambo d’epoca e standard di Gleen Miller, un’umanità̀ border-line, composta da incalliti giocatori d’azzardo, debosciati melomani, balordi dandy e subrettine da ultimo spettacolo che intonano arie operistiche o evergreen del Trio Lescano e Rabbagliati.

Silvia Gallerano è oggi l’attrice più premiata e seguita a livello internazionale, è la protagonista di questo allestimento del capolavoro di Goldoni, portato in scena con successo da due anni.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI