La balneabilità del lago di Vico è classificata come eccellente

Lo ribadisce il decreto del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti sulla classificazione delle acque destinate alla balneazione e dei punti di monitoraggio per la stagione balneare 2019.

Secondo i prelievi effettuati da Arpa,  tutte le aree del lago di Vico poste in esame (Punta del lago, ristorante Sans Soucis, tratto da la Scaletta a Riva Fiorita, Lido Fogliano e ristorante La Bella Venere) sia in corrispondenza del Comune di Ronciglione che del Comune di Caprarola, presentano ottimi dati di balneabilità delle acque.

Sulla base dei dati riguardanti la sorveglianza dei cianobatteri, emergono due aree con fioriture per i quali è necessario procedere ad una pianificazione delle attività di monitoraggio: la Bella Venere e Riva Fiorita. Nessun rischio, invece, riguardo la proliferazione di alghe potenzialmente tossiche.

“Un dato importante che dà fiducia alle azioni svolte fin ora per la salvaguardia del nostro lago di Vico. La salute delle acque è in miglioramento costante – ha commentato il sindaco, Mario Mengoni – e bisogna proseguire su questa strada, in virtù della tutela della salute dei cittadini e nell’ottica di uno sviluppo turistico che valorizzi al massimo questa nostra eccellenza naturalistica”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI