Il Vescovo ai responsabili del club service cittadini: “Questo Natale sarà realtà viva, che genererà una comunità migliore”

Sentita e raccolta cerimonia con i responsabili dei club service cittadini sempre al servizio dei meno fortunati. Come qualche tempo fa, quando la celebrazione fu scelta per i caduti, ivenerdi 18 dicembre alle 18.30 il vescovo Fumagalli ha officiato una messa nel santuario basilica Madonna della Quercia alla presenza dei presidenti e dei rappresentanti del Rotary club, Lions, Panathlon, Soroptmist e Cavalieri di Malta, tutti ovviamente di Viterbo.

Mirate le parole del vescovo durante l’omelia: “Celebriamo il mistero di luce e di speranza, la luce fa conoscere le persone, l”uomo è un valore nella sua entità piena, e quando segue la luce è libero. La parola di Dio non toglie la libertà, anzi concede di scegliere e realizzarsi nel bene, un concetto che proviene nel credere in Dio. Nello scegliere tra bene e male si realizza la vera libertà della persona umana.

Dalla luce tutto diventa speranza, l’uomo amato da Dio a tal punto che ha voluto l’incarnazione del Figlio, un Figlio che ci accompagnerà sempre, dicendo ‘Io sono con voi’.

La speranza attiva, che spesso accompagna la storia delle vostre associazioni e club, è sostenuta dall’aiuto del Signore e la solidarietà diventa cultura.

Questo è un momento difficile, lo sappiamo, ma quando la paura può prendere il sopravvento allora interviene la luce, che attraverso Maria riporta speranza.

Questo Natale sarà realtà viva, che genererà una comunità migliore”.

Al termine della celebrazione i club hanno consegnato al vescovo Fumagalli una busta con le offerte raccolte, un piccolo gesto che possa far trascorrere un Natale migliore a qualche famiglia bisognosa.

Rotary Club Viterbo – Distretto 2080

 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI