Il futuro enologico nel Lazio, convegno a Palazzo dei Priori a Viterbo

Sabato 13 aprile, alle 10,30 nella Sala Regia di Palazzo dei Priori, all’interno di Degustando la Pasqua, la tre giorni organizzata da Confartigianato Imprese di Viterbo sotto i portici e nel cortile di Palazzo dei Priori, si terrà il convegno dal titolo “Il futuro enologico nel Lazio: la vite, il vino, il marketing e la sperimentazione”.

L’iniziativa, nata da un’idea di Angelo Palombi e Fabio Mencarelli, vedrà tra i relatori Attilio Scienza dell’Università di Milano; Riccardo Cotarella, enologo e imprenditore vitivinicolo, presidente Assoenologi; Dominga Cotarella, imprenditrice vitivinicola, fondatrice di Intrecci, direttore marketing impresa Cotarella; Riccardo Velasco, direttore Crea; Andrea Bellincontro, Università degli studi della Tuscia; Giovanni Pica dell’Arsial; Riccardo Valentini dell’Università degli studi della Tuscia; Antonio Rosati, presidente dell’Arsial. Modera Fabio Mencarelli.

Domani, sabato 13 aprile, alle 10,30 nella Sala Regia di Palazzo dei Priori, all’interno di Degustando la Pasqua, la tre giorni organizzata da Confartigianato Imprese di Viterbo sotto i portici e nel cortile di Palazzo dei Priori, si terrà il convegno dal titolo “Il futuro enologico nel Lazio: la vite, il vino, il marketing e la sperimentazione”.

L’iniziativa, nata da un’idea di Angelo Palombi e Fabio Mencarelli, vedrà tra i relatori Attilio Scienza dell’Università di Milano; Riccardo Cotarella, enologo e imprenditore vitivinicolo, presidente Assoenologi; Dominga Cotarella, imprenditrice vitivinicola, fondatrice di Intrecci, direttore marketing impresa Cotarella; Riccardo Velasco, direttore Crea; Andrea Bellincontro, Università degli studi della Tuscia; Giovanni Pica dell’Arsial; Riccardo Valentini dell’Università degli studi della Tuscia; Antonio Rosati, presidente dell’Arsial. Modera Fabio Mencarelli.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI