Il coronavirus non ferma la Fabbrica del Cioccolato della pasticceria Casantini

Il Natale ai tempi del Covid-19 impedisce purtroppo l’organizzazione di manifestazioni ed eventi nelle vie e nelle piazze della città, come invece è accaduto negli anni precedenti. Ma c’è una cosa a cui ormai i viterbesi non possono più rinunciare sotto le feste: la Fabbrica del Cioccolato della pasticceria Casantini.

Pilastro delle attrazioni natalizie dei villaggi di Viterbo e Sutri negli anni scorsi, quest’anno la Fabbrica del Cioccolato ha deciso di non dare una delusione ai suoi tanti estimatori e ha aperto le sue porte nonostante il coronavirus, grazie agli investimenti della famiglia Casantini. Ed ecco che nel punto vendita di via Monte Bianco a Viterbo sono tornate tutte le prelibatezze al cioccolato proposte dalla Fabbrica, in un clima di festa veramente originale che addolcisce l’amarezza del periodo che stiamo vivendo. 

“La Fabbrica del cioccolato della pasticceria Casantini è l’unica iniziativa della città che promuove prodotti artigianali legati alla tradizione del Natale – commenta il segretario di Confartigianato Imprese, Andrea De Simone -. Bravi Katia e Virginio Casantini, che in un momento difficile, dopo che la loro attività è stata chiusa in primavera per le disposizioni anti Covid-19, hanno scelto comunque di investire per offrire un servizio in più ai cittadini sotto le feste. Siamo certi che i viterbesi ricambieranno la loro scelta visitando, distanziati ma numerosi, la Fabbrica del Cioccolato”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI