Da Habermas a Trump: il dialogo politico a Dialogoi

Habermas e Trump. Due concezioni di dialogo politico a confronto. È questo il tema del prossimo appuntamento della rassegna Progetto Dialogoi, di cui ne parlerà il prof. Francesco Pone. L’appuntamento è per giovedì 26 gennaio alle 16 presso la biblioteca comunale di Civita Castellana.

Fatti e norme è un testo scritto da Jürgen Habermas nel 1992, e da allora è uno dei punti di riferimento del dibattito politico contemporaneo. Habermas apre la sua riflessione con una distinzione tra due attitudini comportamentali: orientamento al successo e orientamento all’intesa. L’orientamento al successo è da lui avversato, in quanto impossibilitato a realizzare una democrazia che possa dirsi solida e stabile: se ciascuno pensasse soltanto al proprio interesse non tarderebbe ad utilizzare qualsiasi mezzo al fine di proteggere la sua sfera d’azione, arrivando con ciò anche ad ostacolare libertà ed integrità altrui. L’orientamento all’intesa invece, è l’attitudine da Habermas considerata non soltanto corretta, ma anche da promuovere all’interno della società. Essa fonda l’idea centrale del testo e dell’intera proposta politica habermasiana: l’interazione discorsiva come presupposto di ogni processo decisionale in campo politico.

Donald Trump, 45º presidente degli Stati Uniti d’America dal 20 gennaio 2017. Ha costruito il suo successo grazie ad una campagna aggressiva e fuori dagli schemi costellata di frasi controverse e ad effetto. Durante la campagna elettorale le controverse dichiarazioni del magnate newyorchese su donne, immigrazione, musulmani e sul muro al confine con il Messico hanno fatto molto discutere l’opinione pubblica mondiale.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI