Guerra & Pace sul pianerottolo: storie di follie condominiali

condominio scale

Una lavatrice che va quando hai appena preso sonno. Il cane che abbaia dopo che faticosamente hai messo a letto il figlio. Quel mezzo saluto quando ti incontri in ascensore: gioie e dolori della vita di condominio. Le racconta Luciano Ragno in Guerra & Pace sul pianerottolo (Palombi Editori). Storie semiserie di cani insonni, pappagalli bilingue, notti di travolgente passione, lenzuoli al vento, gorgheggi, spie e spiati, vendette studiate da strateghi dall’incredibile fantasia, irreprensibili lei non sa chi sono io perduti dietro un gatto nero colpevole di aver fatto sbagliare il rigore alla squadra del cuore. Addirittura suppliche ai Santi. Ma anche tanta, assurda cronaca nera.

Finisse in una discussione sul pianerottolo, anche se accesa, sarebbe ordinaria convivenza. Invece lungo le scale, la minaccia ricorrente è “ Vi porto tutti in tribunale”. Molti sono di parola, magari per quattro gocce d’acqua su un lenzuolo o un cane che dialoga con la Luna o una cicca che vola dal balcone. E’ un esercito quello che imbocca l’autostrada della Giustizia, ultimo casello la Cassazione distante anche 15 anni. La crisi sta frenando le denunce ma fa crescere l’ira repressa.

Il giornalista Luciano Ragno è andato alla ricerca di storie vere in mattinate sui pianerottoli, scovando sentenze nei Tribunali e in Cassazione, dialogando con giudici, avvocati e amministratori assistendo ad assemblee “tutti contro tutti”, solidali solo nell’attacco dell’amministratore E’ nato così  Guerra & Pace sul pianerottolo (Palombi Editore) . Un libro/ reportage della quotidianità dall’attico alla bacheca in portineria dove c’è scritto C’eravamo tanto amati. Tre interrogativi di fondo: perché , per cosa e quanto si litiga? Luciano Ragno l’ha chiesto a giudici, medici, giornalisti, amministratori e consultando sondaggi. E il libro diventa così anche un’inchiesta.

Luciano Ragno in Guerra & pace sul pianerottolo non racconta solo storie di difficile convivenza ma anche un aspetto sconosciuto del condominio, quello solidale, in grande crescita, più forte dell’arroganza. Intelligenti e moderne iniziative per facilitare la convivenza: dalla festa dei vicini, alla spesa in comune, alla badante e la baby setter da condominio. In chiusura di Guerra & pace sul pianerottolo, Luciano Ragno lascia il lettore con un colpo di scena: un delitto lungo le scale. Testimoni, colpevoli, sospettati, poliziotti e giornalisti. Gli immancabili di un “giallo”. E’ assente solo il maggiordomo, solo perché abita in un altro condominio.

Guerra & Pace sul pianerottolo. Palombi Editori, 189 pagg. 15,00€

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI