Gloria, l’assemblaggio della Macchina di Santa Rosa. LA GALLERY

E’ iniziato di buon ora lunedì 22 agosto 2016 l’assemblaggio di Gloria, la Macchina di Santa Rosa che sfilerà per le vie della città il prossimo 3 settembre. I mezzi della ditta Fiorillo, con a bordo le varie sezioni che compongono Gloria, hanno lasciato il capannone sulla Tuscanese questa mattina intorno alle 8,30.

Breve sosta a piazza del Plebiscito con il sindaco Leonardo Michelini, che ha ricevuto in dono dal costruttore Vincenzo  Fiorillo e dall’ideatore Raffaele Ascenzi il bozzetto di Gloria.

Presente anche il questore Lorenzo Suraci.

I mezzi hanno poi ripreso il cammino verso San Sisto, luogo che ospiterà la Macchina di Santa Rosa fino al primo Sollevate e Fermi del prossimo 3 settembre.  Alle ore 21.00 la collocazione della statua di Santa Rosa in cima alla Macchina, dopo la benedizione da parte del vescovo Fumagalli.

All’emozione di veder ricomposta la Macchina chi si è trovato a transitare per Viterbo in questa giornata ha potuto percepire le bellezze di una città chiusa al traffico, che emana un respiro nuovo ed offre la possibilità di comprendere ogni particolare della sua bellezza permettendo ai pedoni di soffermarsi sulle vetrine dei negozi. Viterbo merita la chiusura al traffico del centro storico per poter far recepire quanto esso possa rianimarsi di voci, di suoni, di colori. E occasioni come quella dell’assemblaggio con la chiusura forzata si offrono come spunti di riflessione per l’Amminstrazione comunale e per i cittadini.

[pp_gallery gallery_id=”57270″ width=”500″ height=”500″]

[pp_gallery gallery_id=”57285″ width=”500″ height=”500″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI