Franceschini: Viterbo è un piccolo gioiello inimitabile

ingresso panorama

Valorizzare e far conoscere il territorio, questo è l’obiettivo di ‘’Panorama d’Italia’’ che arriva a Viterbo per quattro giorni di eventi nelle piazze e nei  luoghi più incantevoli.

“Le città come Viterbo sono dei piccoli gioielli che devono essere valutate nella loro unicità ed inimitabilità, e Panorama è un’ottima vetrina per un borgo così speciale” Con queste parole il ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini ha sottolineato cone la realtà turistica del Paese Italia deve essere un fattore trainante. 

Panorama Italia ha preso il via mercoledì 22 ottobre alle ore 17.00 con l’apertura ufficiale del Dome in piazza del Plebiiscito, lo stand a forma di cupola altamente tecnologico, ospiterà una mostra interattiva a 360° sulle bellezze dell’Italia  e di Viterbo e, attraverso le copertine della rivista Panorama ripercorrerà la  storia degli ultimi 50 anni. Il ministro Franceschini, iè stato ntervistato da Giorgio Mulè (direttore di Panorama) e Alessandro Banfi (direttore tgcom24) nella Sala Regia del Palazzo dei Priori. A fare gli onori di casa il sindaco Leonardo Michelini.

“L’Italia è piccola, la promozione turistica all’estero dev’essere statale, centrale, non deve più essere gestita dalle Regioni”: Franceschini non ha lesinato le novità, e neanche qualche accenno polemico. Quello sulle Regioni, ad esempio, ma anche sulle sovrintendenze, che saranno oggetto di “una riforma per distinguere le competenze e le responsabilità della tutela del territorio dalla responsabilità della valorizzazione dei beni. Oggi un sovrintendente, oltre a occuparsi della tutela dei beni, gestisce anche i musei, ed è difficile che le due cose insieme riescano bene, a volte manca il tempo, a volte la competenza”.

”Nel mondo della cultura, in Italia- ha aggiunto Franceschini – ci sono molti tabù, con il mio operato sto provando a sdoganarli ed in particolare mi sto occupando del rapporto tra pubblico e privato: è evidente che il turista che arriva nel nostro Paese è interessato a trovare un’ offerta che soddisfi le sue richieste, stiamo lavorando per moltiplicare i servizi e rendere valido il prodotto che proponiamo. Abbiamo una legislazione molto forte sul tema della tutela del patrimonio, ma siamo troppo arretrati sulla sua valorizzazione e diamo per scontato la presenza dei visitatori senza considerare le loro necessità. Solo il 15% dei turisti che visita l’Italia si sposta in città a sud di Roma: questa è la vera sfida! Promuovere il territorio nella sua completezza, mostrando che il nostro Paese ha in se tutte le carte in regola per essere apprezzato. Le motivazioni che spingono i viaggiatori a spostarsi sono cambiate nel corso degli anni, non basta più il solo museo, ad oggi ci sono tre aspetti che ogni meta di attrazione deve avere : arte, shopping  e cibo. A noi Non manca nulla, dobbiamo solo riuscire a coniugare il tutto nel modo giusto”.

Franceschini ha ribadito il forte affidamento che il governo fa sulla capacità di attrazione dell’”Expo, che è seguito con grandissima attenzione all’estero, soprattutto nei Paesi emergenti, e stiamo sforzandoci di dirottare poi quell’afflusso turistico in giro per l’Italia, e non verso l’Europa”. Infine il ministro non ha eluso la polemica sul sito italia.it, ricostruendone il difficile e costosissimo quanto inutile cammino fin qui coperto per poi annunciare che comunque il portale resterà attivo e non verrà chiuso proprio alla vigilia dell’Expo, ma dovrà anche cambiare per diventare anche un luogo di promozione attiva e commercializzazione.

Panorama Italia prosegue sino al 25 ottobre 

Giovedì 23 ottobre, tantissimi gli eventi in corso, dai convegni della mattina su lavoro e crescita economica passando per le interviste esclusive a Dino Zoff e Mogol.

Si comincia alle 9.30 nell’aula magna dell’Università degli Studi della Tuscia Dipartimento DISTU, con il dibattito “Pensare al lavoro creare il lavoro”, a cui partecipano importanti nomi dell’industria e delle istituzioni del panorama viterbese e italiano. Giacomo Barelli (Assessore allo sviluppo economico – Comune di Viterbo), Antonio Delli Iaconi (assessore cultura, termalismo, agroalimentare – Comune di Viterbo), Cristina Farioli (direttore marketing, communications & citizenship IBM), Livio Proietti (Presidente BIC Lazio), Gianluca Randazzo (Fondazione Mediolanum), Alessandro Ruggieri (Rettore Università degli Studi della Tuscia), Maurizio Stirpe (Presidente Unindustria).

Stessa location per il dibattito “Fare start up in Sicilia si può“ che, alle 11.30, vedrà in campo le eccellenze dell’innovazione nel territorio locale e nazionale. 

Prenderanno parte al convegno Giulio Curti, Responsabile dell’incubatore ICult di BIC Lazio, il presidente e ceo di IB&II, Fernando Napoletano che sarà in collegamento via Skype da New York, Giuseppe Ravasi, ecosistem development and innovation center manager di IBM e Marco Michele Gentile (Business Strategy Developer di Italiacamp), senza dimenticare le Case history di Tommaso Spagnoli (Tigix), Leonardo Tosoni (Skylab Studios), Astolfo Vesci (Ttouch).

Alle 12.30 spazio alla cultura, con uno dei momenti più attesti del tour di Panorama. Dopo l’inaugurazione, alle 11.30, del Museo Civico di Viterbo alla presenza del Sindaco Leonardo Michelini e delle più alte cariche istituzionali della città, il cicerone Vittorio Sgarbi terrà una lezione d’arte presso la Chiesa di Santa Maria della Verità.

Dopo pranzo alle 15.30 presso la Camera di Commercio avrà luogo il convegno ”Ibm e le imprese insieme: soluzioni per una crescita reale”. Seguirà alle 17.00 presso Palazzo dei Papi, l’incontro d’autore con uno dei portieri più amati d’Italia, Dino Zoff che in una intervista esclusiva al giornalista di SportMediaset, Marco Cherubini, presenterà il suo primo libro “Dura solo un attimo, la gloria”.

Altro appuntamento da non perdere è sicuramente l’incontro con il paroliere e produttore discografico Mogol che alle 18.00 presso Palazzo dei Priori, Sala Regiaverrà intervistato dal giornalista di Panorama,Gianni Poglio. 

Chiudiamo la giornata con un momento di svago con la Flair cocktail party alle 19 presso la Boutique Eleonora Bonucci. 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI