Fiaccolata per la legalità, aderiscono anche Confartigianato e Federlazio

Arrivano le adesioni alla fiaccolata indetta da Cgil, Cisl e Uil contro la mafia per venerdì 15 febbraio.

“Confartigianato Imprese di Viterbo aderisce convintamente alla fiaccolata per la legalità organizzata e promossa da Cgil, Cisl e Uil”. Lo dichiara il segretario provinciale dell’associazione, Andrea De Simone.

“Da tempo la nostra associazione si è dotata di un codice etico, con l’intento di attuare e promuovere modelli di comportamento ispirati all’integrità e al rispetto della legalità – spiega De Simone -. Le imprese e gli imprenditori del nostro sistema associativo riconoscono, infatti, tra i valori fondanti della Confederazione il rifiuto di ogni rapporto con organizzazioni criminali o mafiose e con soggetti che fanno ricorso a comportamenti contrari alla legge”.

“Crediamo che non si possa restare indifferenti di fronte agli episodi riportati dalle cronache cittadine – continua -, pertanto Confartigianato il 15 febbraio sarà in piazza per rappresentare e sostenere tutti quegli imprenditori, gli artigiani e gli esercenti, che rifiutano comportamenti criminali e scelgono la via della legalità”.
Pure Federlazio Viterbo “Come Associazione della Piccola e Media Impresa – afferma il presidente Gianni Calisti – ci uniamo con ferma convinzione e passione civile all’invito delle forze sociali a scendere in piazza, per dire che la città di Viterbo ed il suo territorio sono dalla parte della legalità e gridare il nostro “NO” a tutte le forme di ingerenza ed intimidazione da parte della criminalità organizzata”.
“L’evento – dice ancora Calisti – cade in un momento delicato, per i recenti episodi eclatanti che hanno evidenziato il quadro inquietante di un reticolato invisibile, capace di infiltrarsi nell’economia e nella società e sostituire alle regole del diritto quelle della corruzione, della sopraffazione e della violenza”.
“Dobbiamo unire le forze – conclude il presidente della Federlazio – per riaffermare il costante e quotidiano impegno di tutti per la diffusione di una cultura della legalità che faccia da argine a tutto ciò”.

Confcommercio Lazio Nord aderisce alla fiaccolata contro le mafie, contro i soprusi e contro l’illegalità esprimendo la piena stima e solidarietà verso tutti coloro che si prodigano per contrastare e prevenire quei reati che limitano la libertà di fare impresa.

Perseguire in modo efficace i trasgressori – dice il Presidente Confcommercio Lazio Nord Leonardo Tosti –  attraverso un maggiore controllo sul territorio, una collaborazione e un dialogo costante tra imprenditori e forze dell’ordine, è l’unica via percorribile, non possiamo permettere che la dignità ed il lavoro vengano condizionati dalla criminalità organizzata.

A sfilare contro le infiltrazioni mafiose ci sarà anche il presidente della Provincia, per mandare un messaggio chiaro e forte, dichiara Pietro Nocchi. Sarà presente alla manifestazione Massimiliano Smeriglio. il vicepresidente della Regione Lazio. Man Mano imanifestazione si conforma, si auspica una presenza massiccia delle scuole, perché alla legalità i giovani vanno educati.
Una presenza composta dalle autorità e dalla società civile unita con fermezza da un unico obiettivo . Ci auspichiamo un colorato esercito antimafia coeso per il bene proprio e della proria città le autorità .

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI