Federico e Simone Marchiolli, un impegno per Malawi, al Caffè Letterario di Colle Diana

“Perché è così facile darci una pistola, ma così difficile darci un libro? Perché è così facile costruire armi , ma costruire una scuola è così difficile?.” Queste parole di Malala Yousafzai, la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la Pace sono una ottima introduzione all’incontro con Federico e Simone Marchiolli che racconteranno e documenteranno con immagini e filmati il loro impegno nel riuscire a costruire una scuola in Malawi.
Come molti altri diritti, il diritto all’istruzione viene ormai dato per scontato nelle civiltà occidentali, ma nonostante questo traguardo raggiunto la scuola, nella nostra società, viene vissuta in alcuni casi, purtroppo non troppo sporadici, con leggerezza ,come un fastidio o una costrizione che porta, inevitabilmente ad una sottovalutazione del ruolo sia degli insegnanti, che dello studio, ritenendolo inutile.
Nel momento dell’inizio del nuovo anno scolastico e viene quindi spontanea una domanda. Qual’è la necessità di costruire una scuola in uno dei paesi più poveri del mondo? Il motivo è Gloria. La vita per Gloria, così come per migliaia di altri bambini malawiani, e in molte zone del mondo, non è facile ed è fatta di stenti. Le possibilità di sviluppo sono limitate all’agricoltura e spesso le famiglie non hanno i soldi per mandare i propri figli a scuola. Questa è la storia del progetto attraverso il quale si vuole dare la possibilità di un futuro migliore a tanti bambini per ricordare, a chi sottovaluta il valore della scuola, come l’istruzione sia la chiave per il progresso socio-economico del Malawi, e come lo sia in ogni paese del mondo.Con questo incontro il 23 Settembre 2018 alle ore 17.30 inizia il terzo anno del Caffè Letterario di Colle Diana a Sutri presso la club house del centro sportivo Colle Diana in via di Ronciglione Km 2,800, una realtà che si è consolidata nel tempo e che continua a proporre incontri e discussioni, senza nessuna limitazione di ambito ed argomenti con il solo intento di promuovere la cultura e la conoscenza.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI