Fattoria Tellus: bambini e genitori immersi nella natura per scoprirne i valori

Vi sarete chiesti chi è Tellus,è la dea romana della terra, protettrice della fecondità. Il nome della Fattoria, nuovo progetto sociale voluto dalla Famiglia Cotarella rispecchia i principi chiave di cui la dea è messaggera. Tellus è un luogo “magico” situato nella verde Umbria a confine con l’alto Lazio, dove ogni bambino unito ai propri genitori troverà la sua dimensione e potrà dare sfogo alla sua creatività. “Da mamme e da zie, abbiamo sentito la profonda esigenza di creare un luogo in cui grandi e piccini potessero interagire fra loro attraverso l’uso dei cinque sensi, riscoprendo così la bellezza e il piacere dello stare insieme e della condivisione”.Dicono le organizzatrici parte centrale della Famiglia Cotarella.

Ed è stato proprio lo scorso 9 settembre che, in occasione della tradizionale Festa della Vendemmia che si è realizzato il loro sogno, di inaugurare la Fattoria Tellus. Una fattoria didattica dove i bambini potranno imparare ad amare la natura, le proprie radici e tradizioni, ad apprezzare la stagionalità dei prodotti e le diverse culture culinarie e condividere la bellezza del gioco e dello sport all’aperto attraverso l’uso dei cinque sensi. Ad accogliere i bambini in fattoria c’era e ci sarà Nonno Enos mascotte della Fattoria.
Sei i valori universali che la Fattoria Tellus rappresenta nella sua essenza: FAMIGLIA, TEMPO, AMBIENTE, GIOCO, SPORT, SALUTE. Valori a cui ispirarsi nella vita, da insegnare ai bambini, anche a quelli meno fortunati, e da riscoprire quando si è grandi, che hanno alla base un bene più alto che li accomuna tutti: il RISPETTO.
Fattoria Tellus diventa quella che Silvio Barbero, Vice Presidente dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, ha immaginato come una “Comunità di Destino” e cioè una realtà all’interno della quale ruotano diversi enti che operano al fine di ottenere un obiettivo comune e fare rete.In occasione del convegno, è stato consegnato un assegno di ricerca di 13.000 euro al Professor Giovanni Scambia, fondatore insieme al Professor Salvatore Mancuso, dell’associazione. Oltre che la terapia medica, IRIS affronta le istanze psicologiche e relazionali delle pazienti affette da patologia neoplastica.

Al taglio del nastro di Fattoria Tellus in presenza delle autorità e di Nonno Enos è seguita la apertura delle attività didattiche per i bambini organizzate in collaborazione con UISP: laboratori sensoriali e di cucina, ma anche pittura, animali e giochi all’aperto.
Il progetto di inclusione sociale è partito ed è alla portata di tutti.

Gli Orari Fattoria Tellus

– dal lunedì al venerdì: apertura alle scuole dalle ore 9:00 alle ore 13:00.
– sabato e domenica: apertura a privati dalle ore 9:00 alle ore 13:00.
Fattoria Tellus è visitabile solo su prenotazione.
Per info:
Tel. +39 0744 955609
Mail: info@famigliacotarella.it

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI