21.6 C
Viterbo
giovedì, settembre 24, 2020

Tra i mostri di Bomarzo. Visita alla scoperta del Sacro Bosco

Simmetria, ordine, eleganti giochi d’acqua, razionalità: quelli che sono gli elementi classici dei giardini italiani del Cinquecento qui vengono meno, lasciando il visitatore di ieri e di oggi spaesato e sorpreso.

Nel Sacro Bosco, ben lontano dalla perfezione dei giardini delle ville cinquecentesche, seguiamo un percorso (apparentemente) disordinato tra gigantesche sculture che raffigurano mostri e personaggi che sembrano usciti da un incubo.

Bocche spalancate che sembrano volerci inghiottire, la celebre casa pendente che mette in crisi il nostro equilibrio e ci fa dubitare della nostra sobrietà, elefanti, orche, orsi e draghi…

E ovunque sibilline iscrizioni in rima, endecasillabi che invece di sciogliere i mille enigmi ne creano altri. Come mai l’eccentrico principe di Bomarzo, Vicino Orsini, decise di investire i migliori anni della sua vita nella creazione di un posto così particolare e senza significato apparente?
Per scoprirlo dobbiamo intraprendere un viaggio iniziatico nel cuore del Rinascimento, che coinvolge filosofia e religione, letteratura e scienza unite in un percorso ermetico che tocca tutte le chiavi della vita umana, tra esoterismo, alchimia, eresie.

Visita guidata con composizione di Gruppi piccolissimi, prenotazione obbligatoria 2 giorni prima dell’evento

Ven 12 giugno – Obbligatorio portare una mascherina e un paio di guanti a testa

Info: Percorsi Etruschi 320 3149587 / 327 4570748 / info@percorsietruschi.it

L’attività sarà condotta da una Guida Ambientale Escursionistica

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

12 Giu 2020

Luogo

Bomarzo
Categoria