6.4 C
Viterbo
giovedì, gennaio 20, 2022

Giornata della Memoria, le celebrazioni a Viterbo per non dimenticare

Usb e L’Altro Circolo -presentano Le iniziative indette per la Giornata della Memoria il 27 gennaio.
Il programma:
Ore 11.30 Commemorazione Porta della Verità “Pietre d’inciampo” in Via della verità n. 19 con la deposizione corona di fiori davanti alla casa dove abitavano, in memoria dei tre ebrei viterbesi deportati ad Auschwitz nel 1944: Emanuele Vittorio Anticoli, Letizia Anticoli e Angelo Di Porto.

Ore 16.00 Inaugurazione Mostra, poesie e videoinstallazioneorganizzata da L’Altro circolo – Centro culturale di iniziativa Omosessuale – Associazione Fondazione Luciano Massimo Consoli – ARGIGAY e USB Viterbo Federazione del Sociale presso la sede in Via I. Garbini 51/a (Largo F.Nagni)

15 pannelli raccontano la storia …

Triangolo Rosa

Questo breve percorso in quella tragedia dimenticata vuole rendere omaggio alla memoria di quelle persone, alle loro sofferenze, alle loro vite spezzate.

Per non dimenticare. Nessuno.
Interviene Peppe Sini del Centro di ricerca per la pace di Viterbo

“Rammentare il passato per non ripetere i medesimi errori del passato. “L’Ennene. Fantrapsodia Letteraria.” presenta il suo libro: Leonardo Ceccarini

In un futuro dove la pace regna perenne da decenni i popoli del mondo dimenticano la sofferenza provata in passato ed il nazismo risorgerà su scala globale. Critica metafora della Germania Nazista e dell’attuale società.”

Esposizione libri e locandine dei film a tematica “ SHOA”

Domenica 27 gennaio 2019 in occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA “PER NON DIMENTICARE”

Dopo la mostra alle ORE 21.00 PROIEZIONE FILM “ EUROPA EUROPA “

Ingresso con contributo volontario associativo di 3.00 euro.

Attori:Marco Hofschneider,Rene’ Hofschneider,Piotr Kozlowski,Delphine Forest,M. Sandrowicz

Regista:Agnieszka Holland
Durata:115 minuti
All’inizio della II guerra mondiale, la famiglia ebrea Perel fugge dalla Germania in Polonia, per sottrarsi alle persecuzioni naziste: poi, allo scoppio del conflitto fra Germania e Urss, il padre manda in Urss i due figli più giovani, Isaak e Salomon, che però rimangono separati ell’attraversare un fiume. Salvato da un soldato russo, Salomon, detto Sally, finisce così in un orfanotrofio a Grodno, dove viene trasformato in un fervente comunista.

Usb Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

24 Gen 2019

Ora

08:00 - 18:00

Luogo

Viterbo
Viterbo
Categoria