11.4 C
Viterbo
mercoledì, aprile 21, 2021

Al Castello Boncompagni Ludovisi la mostra di Sidival Fila il frate artista

Nella cornice storica del Castello di Trevinano, concomitatamente  al Festival Francigena Musica che vede avvicendarsi eventi nei luoghi su cui corre la Via Francigena, inaugura venerdì 10 agosto 2018 alle 17 la mostra di Sidival Fila. Un nucleo scelto di sette opere per presentare gli ultimi lavori del maestro, che raccontano la sua idea di mondo attraverso la materia tessile.

Nato in Brasile, classe 1962, arrivato in Italia per caso e rimasto per Amore, quello divino, Fra Sidival ricomincia a curare con assiduità l’attività artistica quasi sedici anni dopo aver preso i voti e aver inizialmente rinunciato a qualsiasi altra ricerca dissimile da quella spirituale. I diversi periodi, dalle jute cucite a larga maglia agli introflessi che tendono la mano all’Informale italiano degli anni Sessanta e Settanta, ai lavori recenti, sono tutti correlati dal filo – letteralmente – conduttore della sua poetica, il tessuto.

Un mondo antico di tessitrici, di corredi, di ‘pezze’ che, ormai quasi estinto, ha rappresentato per secoli un’attività caratterizzante della storia umana, in particolare italiana. «Il giorno che ho preso un tessuto da una donna che aveva deciso di regalarmelo» racconta intervistato Sidival Fila per introdurre il rapporto tra lui e la materia che ha eletto a leitmotiv del suo lavoro «ho notato quanta difficoltà facesse a lasciarlo andare. All’incrociarsi dei nostri sguardi lei, sentendosi in dovere di darmi una spiegazione sulla sua reticenza, ha confessato “mia madre l’ha tessuto con le sue mani pensando a me, che sarei andata via di casa e mi sarei sposata, e ora io lo do a te”, ecco, la materia non dimentica questo genere di cose».

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

10 Ago 2018

Ora

17:00

Luogo

Trevinano