Debacle Viterbese: 0 a 1con il Cyntia, scivola a 7 punti dalla classifica

Antonio Frosolini

VITERBESE:Fadda,Perocchi,Tuniz,Scardala,Dalmazzi,Nuvoli,Neglia,Giannone,Saraniti,Morini,Pippi.
In panchina: Zonfrili,Pingitore,Gimmelli,Varricchio,Pacciardi,Assenzio,Oggiano,Pero Nullo,Fanasca.
Allenatore:Fabrizio Ferrazzoli
Reti: 36°aut. Scardala (Vit)
CINTHIA: Scarsella,Cacciotti,Carta,Errico,Leccese,Bagaglini,Senesi,Bendia,Hasa,Delgado,Peressini,
In panchina: Scarfagna,Bianchi,Marchetti,Mortaroli,Bellini,Martena,Fecondini,De Angelis,Rughetti
Arbitro: Gianluca Sartori di Padova
La classifica
Lupa Castelli Romani 56-Viterbese 49-San Cesareo 44-Ostia Mare 39-Fondi 36-Aprilia 35-Arzachena 34-Budoni 30-Nuorese 30-Olbia 30-Sora 29 (-1)-Astrea 28-Cynthia 28-Selargius 23-
Isola Liri (-1) 20-Palestrina (-2) 20-Terracina 16-Anziolavinio 10

23° giornata serie D girone G. Una partita che si conclude con un goal subito per la Viterbese , la seconda sconfitta di stagione che stavolta potrebbe chiudere i giochi di un campionato che l’aveva portata a 4 punti dalla capolista Lupa Castelli Romani. Un inizio di gioco in cui si pensava che i gialloblù in casa contro il Cyntia cercassero punti per rimanere in scia della Lupa, che nella partita di ieri giocata in anticipo è uscita vittoriosa con il Sora per 2-0. In realtà, si delinea sin dai primi minuti un primo tempo che il Cyintia chiude in avanti per un goal a zero, andando in vantaggio sulla Viterbese. Per i gialloblù un Saraniti in ombra che non scorge la giusta concentrazione e produce battute imprecise . Un primo tempo non spettacolare, in cui la Viterbese non trova le giuste misure e tra i giocatori solo il terzino Perocchi risulta tra i migliori in campo, la squadra si muove in spazi strettissimi. Diverse le occasioni fallite, come al 29° con un veloce Scarsella portiere avversario che respinge il tiro dell’attaccante gialloblu Morini. Chance pure mancata per Saraniti, che ha cercato di servire Morini, che con un cross smarca Neglia, il cui tiro viene parato al 34° dal portiere bianco-azzurro. La Viterbese va sotto al 36°, quando su errore Tuniz perde la palla sulla tre quarti e ne approfitta Hasa, che mette in mezzo e regala palla agli avversari ed è autorete. Nemmeno il minuto di recupero concede il goal sperato e si conclude un primo tempo in cui la squadra di casa non riesce a trovare le giuste geometrie. Un secondo tempo che vede che continua a far vedere un Cinthia ben intenzionato e per nulla intimorito dall’avversaria, spinto a salire mentre la squadra di casa è apparsa più incolore e al di sotto delle proprie potenzialità. Diverse le sostituzioni per la squadra gialloblù :al 56° entra Oggiano al posto di Morini,e al 58° entra Bellini al posto di Errico.La partita non gira per i padroni di casa,al 61 grande occasione persa Neglia ,in fascia sinistra entra in area e mette in mezzo e Saraniti calcia un vero rigore in movimento. Al 63° il cambio è per il Cynthia: entra Marchetti ed esce Senesi, poi Bianchi al posto di Bendia. Si infortuna Oggiano ed entra Fanasca. Nemmeno i 5 minuti di recupero portano a far recuperare il risultato. Non c’è lucidità nella squadra padrona di casa, trapela in tutto il tempo di gioco la stanchezza .L ’avversaria se ne avvantaggia e fa buona guardia sino all’ultimo minuto. Il fischio finale conserva il risultato :Viterbese sotto di una rete con il Cyntia marca 7 punti di ritardo dalla prima in classifica. La formazione avversaria trova invece punti validi per la zona salvezza. Per la Viterbese resta l’amarezza di una scondita pesantissima.

Foto di Antonio Frosolini

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI