Corso di laurea magistrale in Economia Circolare, il primo in Italia

Sul Corso di laurea magistrale in Economia Circolare, il primo del genere avviato in Italia nella sede di Civitavecchia dell’Università della Tuscia, forniamo all’indomani dell’inaugurazione, alcune notizie specifiche.
La Circular Economy ha l’obiettivo di assicurare che i sistemi produttivi in ogni Paese nel mondo possano drasticamente ridurre l’impatto dei loro processi sull’ambiente attraverso l’introduzione di un nuovo modo di pensare l’economia. Un progetto verso il quale c’è un’attenzione crescente con notevoli investimenti in termini economici e umani da parte dell’Unione Europea e di molti altri Paesi. Per questo si stanno compiendo interventi sistemici e ‘trasversali’ su tutti i settori produttivi e in tutte le fasi produttive, in una sorta di ‘ciclo continuo’ (da qui il nome di circular).
Interventi intersettoriali e ‘scambi’ di merci, risorse e materie prime ‘seconde’ tra settori, non solo orientati al risparmio e al recupero nell’ambito del medesimo settore.
Profonda è la connessione con la ‘rivoluzione culturale’, l’etica e l’innovazione tecnologica. L’Economia Circolare si potrebbe riassumere con un circolo tra:
Impatto economico sull’occupazione nuovi mestieri e nuove esperienze.
Logistica e distribuzione. Rifiuti. Progettazione e design. Uso/gestione MP risparmio di acqua. Produzione. Sistemi di produzione intelligenti. Materiali avanzati. Biotecnologie. Riciclo….e si ricomincia… Logistica e distribuzione.
Per quanto riguarda il corso di laurea in Economia Circolare dell’Università della Tuscia il referente è il professor Enrico Maria Mosconi. Segreteria Studenti Via Santa Maria in Gradi, 4 Tel. 0761 357798 Economia, Ingegneria, Società e Impresa Segreteria Didattica Civitavecchia (RM) Piazza Verdi, 1 Tel. 0766 21600 – 28931 polo.civitavecchia@unitus.it
Il corso di laurea magistrale in Economia Circolare (della durata di due anni dopo aver conseguito la laurea triennale in Economia) possiede una peculiarità di alta specializzazione sugli aspetti dell’Economia Circolare e intende fornire agli studenti una serie di strumenti innovativi per operare in un contesto di sostenibilità economica e ambientale, rivolta alla valorizzazione delle risorse naturali, all’uso di materie prime seconde, alla gestione sostenibile della value chain ed all’attivazione di simbiosi industriali. Il corso ha l’obiettivo di fornire agli studenti le necessarie competenze per poter operare in maniera consapevole in diversi ambiti, spesso eterogenei tra di loro, ma riconducibili alla possibilità di integrare innovazione tecnologica e nuove competenze in attività di riconversione produttiva e di sviluppo sostenibile. Il corso è progettato con un percorso comune, orientato all’apprendimento di tematiche, metodi e strumenti proprio di un approccio circolare all’economia, e poi con due curriculum. Il curriculum Green(approccio sostenibile alla produzione industriale con uso ridotto delle materie prime tradizionali, nuove forme di energia, riciclo e recupero dei materiali di scarto) è focalizzato sulla produzione industriale in una visione circolare, dove ogni processo è caratterizzato da un approccio sostenibile attraverso il minore uso materie prime tradizionali, l’uso di nuove forme di energia, il recupero e il riciclo, il ricorso a sostanze naturali e a scarti di lavorazione di altri settori.
Il curriculum Blue invece è orientato a un approccio circolare all’economia del mare, in tutte le sue declinazioni: turistica, naturalistica, logistica, commerciale. I laureati in Economia circolare avranno sbocchi professionali in diversi settori e potranno rivestire ruoli e figure professionali innovative e in linea con l’orientamento dei mercati e dell’economia in generale. La laurea
magistrale in Economia circolare consente altresì l’accesso all’esame di stato per l’iscrizione alla sezione A dell’albo dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili.
INSEGNAMENTI DEL CURRICULUM GREEN
Comportamenti del consumatore nell’economia circolare
Fondamenti micro e macro economici dell’economia circolare
Storia dell’economia sostenibile In corso di nomina
Politica per le risorse naturali e per l’ambiente
Modelli econometrici per l’economia circolare
Economia e gestione sostenibile delle risorse naturali
Innovazione tecnologica per l’economia circolare (a scelta con Risorse, rifiuti e certificazione ambientale impartito al II anno)
Diritto ambientale europeo
Sostenibilità e responsabilità sociale nelle organizzazioni
Risorse, rifiuti e certificazione ambientale.
Due esami a scelta tra:
Riuso degli scarti e agricoltura sostenibile
Chimica Verde
Efficienza energetica e impatto ambientale
Progettazione circolare.

CURRICULUM BLUE
Fondamenti micro e macro economici dell’economia circolare.
Storia dell’economia sostenibile
Politica per le risorse naturali e per l’ambiente
Modelli econometrici per l’economia circolare
Economia e gestione sostenibile delle risorse
Diritto internazionale e del mare
Uno a scelta tra:
Comportamenti del consumatore nell’economia circolare.
Innovazione tecnologica per l’economia circolare.
Marketing del mare.
Economia delle aziende turistiche sostenibili.
Management delle attività portuali.
Diritto ambientale europeo.
Due esami a scelta tra:
Progettazione circolare.
Logistica industriale digitale e sostenibile.
Geografia del turismo.
Energia dal mare.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI