Coopernocciole e Loacker: la filiera delle nocciole tutta italiana

Raggiunto l’accordo di partnership tra la Cooperativa Agricola Coopernocciole e la A. Loacker S.p.a. Il progetto nasce per la realizzazione di una filiera delle nocciole totalmente Made in Italy, quindi di origine italiana, in cui il prodotto viene seguito e controllato dalla sua nascita fino alla trasformazione.

“È con orgoglio che ci apprestiamo a vivere questa nuova fase di transizione – afferma Gianfranco Olivieri, Presidente di Coopernocciole – fase che ci porterà al raggiungimento di obiettivi sempre più apprezzabili e strategici per un settore così rilevante per tutta la provincia di Viterbo”.

La Coopernocciole Società Cooperativa Agricola nasce nel 1968 dalla volontà di un esiguo numero di produttori. Negli anni è cresciuta fino ad arrivare a circa 300 associati, per una superficie coltivata a nocciole di 2.000 ettari, di cui 1.200 già in produzione e 800 che andranno in piena produzione nel giro di 2/3 anni. Ad oggi può essere considerata una delle più importanti realtà del centro Italia operanti nel settore corilicolo. “In questi ultimi anni si sono effettuati dei graduali mutamenti nell’organizzazione dell’azienda attraverso una serie di strategie finalizzate all’ottimizzazione del processo di lavorazione e commercializzazione delle nocciole – continua Olivieri –. L’obiettivo è quello di garantire ai propri associati un’adeguata conoscenza dell’andamento del mercato corilicolo nazionale e seguirli nella valorizzazione del prodotto, della professionalità a essa legata e della crescita di una nuova imprenditoria privata nel settore agricolo locale”.

È proprio in questa ottica che Coopernocciole ha raggiunto lo storico accordo con la Loacker a marzo scorso; un accordo che unisce una realtà fortemente rappresentativa del settore corilicolo del viterbese e una delle industrie dolciarie più importanti nel Panorama Italiano e mondiale.

“Loacker utilizza da sempre solo nocciole 100% italiane e tostate in ‘casa’. Tuttavia, soddisfare il fabbisogno di nocciole italiane non è semplice – interviene Andreas Loacker –. Con il progetto Noccioleti Italiani, avviato nel 2011, riusciamo a mantenere l’alta qualità delle materie prime utilizzate pur essendo un’azienda in crescita. L’accordo con Coopernocciole ci consentirà di realizzare i nostri obiettivi e sostenere una coltivazione sostenibile delle nocciole nel Lazio”.

L’accordo prevede tra l’altro, oltre all’acquisto dell’intera struttura, un forte rapporto di collaborazione commerciale e strategica tra Coopernocciole e Loacker, garantendo stabilità economica sia per i soci a essa associati, a cui potrà essere riconosciuto il giusto compenso per le nocciole conferite, sia per la struttura stessa.

“Siamo convinti che oltre ai singoli associati – conclude Olivieri – tutto l’indotto corilicolo risentirà dei benefici legati a questa nuova partnership, favorendo una sana e proficua competizione commerciale tra i vari attori del settore”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI