Confesercenti, Peparello: “Partire presto con una campagna vaccinale per i lavoratori più a rischio”

Le parti sociali che rappresentano la totalità del settore del terziario distributivo e la filiera del turismo ( Confcommercio, Fipe, Federalberghi, Faita, Fiavet, Confesercenti, Federdistribuzione, Ancd Conad, Ancc Coop, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil) hanno scritto ai ministri Orlando e Speranza e al Commissario, Gen. Figliuolo, per sottolineare l’urgenza di realizzare un efficace piano vaccinale per tutti gli addetti di questi settori che oltre a essere pesantemente colpiti dalla pandemia, hanno contribuito a garantire il servizio al pubblico e le attività imprenditoriali. E’ stato pertanto richiesto di calendarizzare a breve un incontro per la definizione del suddetto piano: è quanto si legge in una nota congiunta delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali.

“Turismo e commercio – afferma Vincenzo Peparello, presidente della Confesercenti di Viterbo, membro della presidenza nazionale e responsabile regionale Area turismo – sono settori che hanno subito gravissime perdite a causa della pandemia. E’ necessario che si provveda subito ad attuare un piano vaccinale per gli operatori e i lavoratori dei comparti interessati a garanzia della clientela e per affrontare con maggiore sicurezza la prossima stagione estiva per quanto riguarda il turismo, attività, in ampie aree, collegata al commercio”.

 

Confesercenti  – Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI