CNA e il Patronato Epasa-Itaco: “Le procedure per richiedere l’indennità di 600 euro dal 1° aprile”

“Con un comunicato pubblicato sul proprio sito, l’Inps fa sapere che le domande per usufruire dell’indennità di 600 euro prevista dal decreto CuraItalia potranno essere presentate a partire da mercoledì 1° aprile. Slittano dunque di due giorni le procedure che avrebbero dovuto prendere il via lunedì 30 marzo”. A dare l’informazione, è la CNA di Viterbo e Civitavecchia con l’Ente di Patronato Epasa -Itaco.

Il Patronato conferma che, come anticipato, per l’invio della domanda del bonus sarà a disposizione, sul sito www.epasa-itaco.it, la piattaforma www.smart2people.it (gestita in collaborazione applicativa con l’Inps) e assicura il servizio di informazione da parte degli operatori delle sedi territoriali.

Ecco i contatti: 0761.229253 – 338.6097099 (Maurizio Mancini – viterbo@epasa-itaco.it), 0766.856883 – 340.8150414 (Fabrizio Marra, tarquinia@epasa-itaco.it), 320.4674192 (Sergio Ceccarelli, civitavecchia@epasa-itaco.it), 348.3214099 (Maurizio Paradiso, acquapendente@epasa-itaco.it), 0766.89436 (Patrizia Melaragni, viterbo@epasa-itaco.it), 339.6986823 (Bruno Caratelli).

Del bonus per il mese di marzo possono fruire – vale la pena ricordarlo –  i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni Artigiani e Commercianti o Coltivatori Diretti dell’Inps, insieme con i titolari di partita Iva, i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, gli stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano perso il lavoro nel periodo dal 1° gennaio 2019 al 17 marzo di quest’anno e gli operai agricoli che lo scorso anno abbiano lavorato almeno 50 giorni. Sono esclusi coloro che possiedono l’iscrizione a forme previdenziali obbligatorie diverse dall’Inps e i titolari di pensione.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI