Civita-bond, per sostenere la bellezza dell’Italia attraverso l’unicità di Civita

Comune di Bagnoregio e Casa Civita lanciano i Civita bond. Il piccolo borgo del Viterbese si candida a essere simbolo della rinascita e ripartenza dell’Italia. In pochi anni questo posto d’incanto, che sembra uscito dalla fantasia di un qualche grande scrittore e che ha fatto da sfondo a tanti film ed eventi di calibro nazionale e internazionale, ha saputo conquistare l’attenzione del mondo.

E’ diventato uno dei luoghi della bellezza italiana, una sorta di snodo obbligato e punto di riferimento per milioni di turisti provenienti da ogni parte del pianeta. Candidato al titolo Unesco deve ora immaginare un ritorno alla normalità dopo lo tzunami del Coronavirus.

Simbolo della capacità di resilienza dell’Italia non ha mai smesso, neanche nelle ore più buie della pandemia, di pensare al futuro e, con la testa bassa, ha continuato a progettarlo. A Bagnoregio tutti sanno che l’emergenza rientrerà, che arriveranno mesi di convivenza con il virus, ma poi tutto tornerà meglio di prima. E allora questi uomini e donne coraggiosi scommettono sulla speranza e sull’abbraccio degli italiani e del mondo. Questa scommessa si materializza nell’idea dei Civita bond.

Si tratta di ticket d’ingresso per la visita a prezzo vantaggioso: 3 euro invece dei canonici 5. Potranno essere acquistati dal primo maggio al 30 giugno ed essere utilizzati, quando i titolari vorranno, fino al 31 dicembre 2021. Acquistarli significa partecipare al sogno di un nuovo rinascimento italiano, sostenendo l’economia, la progettualità e il presente di uno dei pezzi più originali della bellezza che rende l’Italia un Paese unico al mondo e amato da tutti.

“L’idea mi è venuta leggendo un’intervista del primo cittadino di Pollica, nel Cilento, Stefano Pisani che ha lanciato la proposta all’Anci degli holiday bond. E’ un’operazione di fiducia verso il nostro borgo, in questo momento abbiamo bisogno di liquidità e siamo convinti che sono in tanti ad avere Civita nel cuore”. Le parole del sindaco di Bagnoregio Luca Profili. Francesco Bigiotti, l’amministratore unico di Casa Civita, partecipata dedita allo sviluppo turistico del territorio, si è messo subito al lavoro per dare gambe all’iniziativa: “Ci rivolgiamo ai tour operator che possono concretizzare un’operazione che ha vantaggi anche per loro e che ci auguriamo di potere riabbracciare presto ma anche a tanti singoli cittadini che vorranno essere con noi in questa partita per il rilancio turistico dell’Italia e delle sue bellezze”.

Per rendere possibile l’operazione Comune di Bagnoregio e Casa Civita hanno predisposto una pagina web dedicata dove è possibile trovare tutte le spiegazioni del caso sui Civita-bond e sostenere il futuro turistico del borgo con l’acquisto dei ticket a prezzo vantaggioso. Per chi lo vorrà non rimane che accedere al sito civitabond.it e sostenere la bellezza dell’Italia e l’unicità di Civita.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI