“Città dei bambini” eletto il primo consiglio a Vasanello

Sono venti, dieci femmine e dieci maschi, e sono i primi rappresentanti del Consiglio delle Bambine e dei Bambini di Vasanello.
Bianca Benedetti, Luna Fazioli, Gloria Ferri, Marta Fochetti, Alessandra Franco, Carlotta Marini, Omohwovo Agunu Abigail, Caterina Pieri, Elisabetta Pieri, Maria Daria Porosan, Francesco Anetrini, Alessandro Buzzicotti, Alessandro Carosi, Daniele Chiodo, Gabriele Creta, Yassine El Yazaji, Andrea Mastrogregori, Gianmarco Porri, Tommaso Purchiaroni e Roberto Tarnauceanu, ecco i nomi degli alunni di quarta e di quinta sorteggiati, qualche giorno fa, per entrare a far parte dello strumento rappresentativo dei 190 alunni che frequentano le scuole primarie.
Vasanello è il primo paese, in provincia di Viterbo, a dotarsi di un organo consultivo “baby” in supporto all’attività amministrativa.
“Ora i ragazzi – come ha spiegato il sindaco Antonio Porri che fa parte del coordinamento del progetto insieme a Marina Allegrini e Monica Lecchini – inizieranno a riunirsi nella struttura della ex biblioteca, messa a disposizione dal Comune, per elaborare le varie proposte ed i suggerimenti per migliorare la vivibilità all’interno del paese in cui vivono.
Vasanello, insieme ad altri dieci comuni della Regione Lazio, ha aderito al progetto “La Città dei bambini” , con il quale si intende basare l’azione di governo sulle indicazioni dei più piccoli che possono rappresentare una chiave efficace di cambiamento e riflessione critica per gli adulti”.
Un esempio pratico è rappresentato da Pontevedra, in Spagna, che qualche tempo fa ha ospitato una delegazione di comuni italiani (tra cui Vasanello) proprio per far “toccare con mano” gli effetti benefici di questi principi.
Grazie alla trasformazione urbana, a Pontevedra, è stata pedonalizzata il 90% della città, si è abbattuto l’inquinamento del 65% la popolazione è aumentata di circa 15000 abitanti in 15 anni, sono stati incrementati gli spazi verdi e le aree gioco.
“La città dei bambini” – ha concluso il primo cittadino – vuole promuovere l’autonomia e la partecipazione dei più piccoli.
Il primo passo è stata l’istituzione del Consiglio. Da qui si comincerà a lavorare per un obiettivo comune: grandi e bambini insieme per il miglioramento di Vasanello”.

Info: www.comune.vasanello.vt.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI