CioccoTuscia 2020 è in arrivo, i dolci sapori tornano a Viterbo con un’edizione Smart

di Nicole chiassarini

CioccoTuscia. La terra dei dolci sapori sta per tornare a Viterbo per la sua undicesima edizione. Infatti nel weekend del 17 e 18 ottobre, sarà possibile assistere alla manifestazione amata da grandi e piccoli. Per l’occasione, CioccoTuscia 2020 vestirà un nuovo abito, più smart, in ottemperanza alle misure adottate per l’emergenza sanitaria e al nuovo DPCM.
L’evento è stato presentato questo martedi 13 ottobre mattina, 13 ottobre, presso il giardino di Palazzo dei Priori. Presenti per l’occasione il sindaco Arena, gli assessori allo sviluppo economico e alla cultura, Alessia Mancini e Marco De Carolis, Andrea Sorrenti, direttore di CioccoTuscia, Andrea De Simone, direttore Confartigianato Imprese Viterbo e Lucio Laureti, presidente del Comitato Centro Storico di Viterbo.
La Smart Edition di questa edizione di CioccoTuscia nasce dall’esigenza di ridimensionare tutti gli eventi secondo le misure cautelative previste per combattere la crisi sanitaria.
“Sarà un’edizione limitata rispetto a quello che siamo stato abituati a vedere negli scorsi anni – ha specificato Sorrenti, ideatore della manifestazione. Viste le disposizioni, abbiamo cercato comunque di mandare avanti il progetto, cercando di dargli una continuità. Quest’anno utilizzeremo soltanto il Palazzo dei Papi. Non ci saranno stand in Piazza, attività o iniziative all’esterno di quello spazio proprio per evitare assembramenti. Stiamo comunque cercando di offrire un evento che pur diverso sia comunque piacevole, fruibile, mantenga la continuità e che garantisca la sicurezza, sia di chi partecipa sia dei visitatori”.
All’interno del Palazzo, comunque sarà possibile partecipare ad attività pensate sia per i grandi che per i più piccoli. Infatti per i bambini sono previsti tre tipi di laboratori didattici, uno di pasticceria, uno sensoriale e uno di disegno, in collaborazione con le diverse realtà del territorio quali la Caritas Diocesana o La Fattoria di Alice.
Gli adulti, invece, potranno partecipare a lezioni e dimostrazioni di pasticceria da parte di professionisti del settore provenienti dal territorio della Tuscia. Ogni lezione sarà gestita con classi di 30 persone, per garantire le giuste precauzioni e un’alternanza tra le diverse attività.
Non mancheranno le dimostrazioni di cioccolateria e pasticceria, la mostra fotografica I dolci della Tuscia o la mostra percorso per i più piccoli dedicata alla storia del cioccolato.
In più si potrà assistere alle attività promosse da artisti di strada, le quali grazie alla collaborazione del Comitato Centro Storico contestualizzeranno quello che rappresenta il centro legato alla manifestazione.
“Ci sentiamo partecipi in questa manifestazione, in quanto come Comitato siamo sempre vicini a tutte le manifestazioni – ha aggiunto Lucio Laureti. Quando Andrea mi ha detto di voler continuare anche quest’anno ho pensato che fortunatamente ci fosse ancora qualcuno che le cose le volesse fare, ma anche che le sapesse fare, aspetto molto importante in questo momento. Vogliamo mandare un segno di gratitudine a tutti coloro che hanno questo coraggio, anche al Comune che si sta dando da fare per questa città”.
Si aggiunge il plauso del direttore di Confartigianato Imprese Viterbo, Andrea De Simone, ribadendo il grande coraggio e la determinazione di Andrea Sorrenti, e di tutta la manifestazione, di portare avanti un importante progetto, conosciuto a livello nazionale, anche in condizioni come queste, a causa della pandemia.
L’amministrazione è vicina a tutti gli eventi e le aziende in questo particolare periodo, dimostrando una forte sensibilità – ha concluso De Simone. Questa sarà un’occasione, non solo per abbellire la città, ma anche per far rivivere il centro e le attività al suo interno. Perché in queste occasioni la gente esce per passeggiate, sfidando anche le resistenze dovute al Coronavirus
Si sono poi succeduti i tre membri dell’amministrazione comunale presenti, i quali hanno ribadito le potenzialità e la sicurezza di CioccoTuscia Smart Edition. Un ritorno importante per il centro storico e per tutto il territorio vista la promozione di prodotti e aziende della Tuscia. Soprattutto una valida alternativa per i giovani a Viterbo, costruttiva e istruttiva, per poter passare le giornate fuori casa.
Il sindaco Arena non ha fatto mancare i suoi ringraziamenti, facendo pure sua presente la sua volontà di rendere questa esperienza coinvolgente e sicura per tutti.
“Continuo a pensare che abbiamo fatto la scelta giusta nell’invitare Andrea Sorrenti a riportare questa tradizionale manifestazione all’interno delle mura cittadine. Gli riconosciamo di essere un professionista meticoloso, attento a tutti i particolari”.L’evento ha il supporto di Comune di Viterbo, Diocesi, CNA Viterbo e Civitavecchia, Confartigianato Viterbo, Sodalizio Facchini S.Rosa, Comitato Centro Storico e Caritas
CioccoTuscia Smart Edition fa il suo esordio con i numeri giusti per essere un successo anche quest’anno particolare. Sarà sicuramente un trampolino di lancio per molte attività che a causa della crisi si sono dovute necessariamente fermare, ma anche un’occasione per imparare a convivere al meglio con ciò che stiamo vivendo.
Non resta che attendere questo fine settimana per tornare a vivere nella terra dei dolci sapori pronti a condividere tutto anche il piacere del cioccolato.
www.cioccotuscia.it

Il programma:


Sabato 17 ottobre

Inizio attività ore 10,30
Inaugurazione ufficiale: ore 11,30
AREA MAESTRI PASTICCERI (ENTRATA 2)
Dimostrazioni di chef professionisti (classi di massimo 30 persone – è possibile prenotarsi compilando il form nella pagina “prenotazioni attività”)
– Esibizione 10,30: Realizzazione dolci di pasticceria moderna a cura di Vanessa Lisciarelli
– Esibizione 12,00: Realizzazione dolci di pasticceria moderna a cura di Vanessa Lisciarelli
– Esibizione 15,00: Le basi della pasticceria vegan per intolleranti a latte e uova a cura di Clara Calabretto
– Esibizione 16,30: Le basi della pasticceria vegan per intolleranti a latte e uova a cura di Clara Calabretto
AREA DIDATTICA (ENTRATA 1)
Laboratorio di pasticceria per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli pasticceri potranno “pasticciare” imparando a fare dolcetti e biscotti con il coordinamento della nostra nutrizionista Claudia Storcè (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)

Laboratorio sensoriale per i bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i bimbi impareranno a riconoscere i vari prodotti utilizzando a turno solo alcuni dei loro sensi per poi scoprire insieme il senso della condivisione seguiti dallo staff della “Caritas Diocesiana di Viterbo” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)

Laboratorio di disegno per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli artisti potranno fare disegni con i colori naturali estratti da frutta e verdura seguiti dalla staff de “La Fattoria di Alice” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)
Mostra fotografica sui “I Dolci della Tuscia”
Mostra/percorso sulla storia del cioccolato (per bambini)
Artisti di strada
Figuranti corteo storico di Viterbo

Domenica 18 ottobre

Inizio attività ore 10,30
AREA MAESTRI PASTICCERI (ENTRATA 2)
Dimostrazioni di chef professionisti (classi di massimo 30 persone – è possibile prenotarsi compilando il form nella pagina “prenotazioni attività”)
– Esibizione 10,30: Tecniche di lavorazione e utilizzo del cioccolato a cura di Alessio Margottini
– Esibizione 12,00: Tecniche di lavorazione e utilizzo del cioccolato a cura di Alessio Margottini
– Esibizione 15,00: Realizzazione di praline al cioccolato a cura di Monia Achille
– Esibizione 16,30: Tecniche di realizzazione di soggetti in cioccolato a cura di Virginio Casantini
Talk show e presentazione libri a tema food

AREA DIDATTICA (ENTRATA 1)

Laboratorio di pasticceria per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli pasticceri potranno “pasticciare” imparando a fare dolcetti e biscotti con il coordinamento della nostra nutrizionista Claudia Storcè (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00)
Laboratorio sensoriale per i bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i bimbi impareranno a riconoscere i vari prodotti utilizzando a turno solo alcuni dei loro sensi per poi scoprire insieme il senso della condivisione seguiti dallo staff della “Caritas Diocesiana di Viterbo” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)

Laboratorio di disegno per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli artisti potranno fare disegni con i colori naturali estratti da frutta e verdura seguiti dalla staff de “La Fattoria di Alice” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)
Mostra fotografica “I Dolci della Tuscia”
Mostra/percorso sulla storia del cioccolato (per bambini)
Artisti di strada
Esibizione Figuranti corteo storico di Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI