“Cinema nelle biblioteche dei Monti Cimini” costruisce legami e fa crescere la cultura

Film e libri un connubio per unire le persone e fare crescere la cultura. E’ l’obiettivo del progetto “Cinema nelle biblioteche dei Monti Cimini” che mette in fila una rassegna di cinquanta proiezioni, distribuite per quindici Comuni, che si protrarrà fino all’ultima domenica di ottobre. Caprarola, Ronciglione, Capranica, Soriano, Barbarano, Vignanello, Nepi, Oriolo, Carbognano, Vallerano, Vitorchiano, Civita Castellana, Canepina, Vetralla ospiteranno arene all’aperto per proporre film tra i più rappresentativi del cinema esclusivamente italiano. Una rassegna presentata giovedi 2 agosto presso la Fondazione Carivit a Viterbo, viene resa possibile con il contributo della Regione Lazio, dell’associazione ronciglionese Arca, della Kinema Association e naturalmente della Comunità dei Monti Cimini. “Questo festival – ha sottolineato l’assessore alla Comunità Montana, Eugenio Stelliferi – è la dimostrazione di come si possa fare sistema, interagire e stimolare alla partecipazione e alla fruizione della cultura con azioni innovative”. “Il Cinema nelle biblioteche – ha aggiunto il presidente della Monte Cimini, Angelo Cappelli – rappresenta una nuova occasione per costruire legami”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI