Catasto cambia: nelle visure arrivano i metri quadri

I metri quadri fanno il debutto nelle visure catastali. Il documento di riconoscimento rilasciato dall’Agenzia delle Entrate conterrà anche il dato relativo alla superficie «mandando in soffitta definitivamente – è scritto in una nota – i calcoli basati sui vani». Una semplificazione concreta anche per la tassa sui rifiuti (Tari).

«Da oggi l’Agenzia delle Entrate rende disponibile la superficie catastale nelle visure delle unità immobiliari censite nelle categorie dei gruppi A, B e C. Una novità che semplifica la vita ai proprietari di immobili, mettendo a loro disposizione un dato finora visibile solo nelle applicazioni degli uffici, e che archivia definitivamente i calcoli basati sui vani».
«Arriva direttamente in visura anche la superficie ai fini Tari, per consentire ai cittadini di verificare con facilità la base imponibile utilizzata per il calcolo della tassa rifiuti», spiega l’Agenzia delle Entrate. È una semplificazione della quale, inoltre, è ovvio che i proprietari dovranno tener conto per evitare poi di essere sanzionati.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI