Capalbio Libri chiusura con Renzi e il suo libro Avanti

L’ex premier Matteo Renzi, camicia bianca e pantalone chiaro, è arrivato sabato 5 agosto alle 21.30 nella piccola Atene per presentare nella serata finale il suo libro “Avanti” a «Capalbio Libri», manifestazione ideata da Andrea Zagami e coordinata da Denise Pardo. In una piazza Magenta strapiena, con gente ammassata anche lungo le mura del borgo medioevale. In platea si sono visti Giulio Napolitano, il figlio del presidente emerito, Fabiano Fabiani, Enzo Moavero Milanesi, Monica Cirinnà e il marito Esterino Montino, la contessa Giovanna Nuvoletti. Renzi, intervistato dal direttore di SkyTg24 Sarah Varetto, ha parlato di migranti scherzando col sindaco renziano Luigi Bellumori: quest’anno per la prima volta Capalbio a fine estate accoglierà 15 profughi, dopo la rivolta dell’anno scorso che tenne alla larga il gruppo di 50 già stabilito dalla Prefettura di Grosseto. «Dai Luigi, quest’anno ti sei sprecato», dice Renzi al sornione Luigi  Bellumori seduto in prima fila. Matteo Renzi sul finire scende dal palco, firma i libri e scherza con i presenti e prima di mezzanotte cala il sipario sulla presentazione di un evento che cresce nelle presenze, dieci appuntamenti per nove libri, otto le serate, 30 gli ospiti illustri, un festival che resta l’appuntamento ormai unico e atteso dell’estate capalbiese che per lo più si vive nella quiete delle importanti residenze estive e lascia poco passatempo a chi quel luogo lo sceglie perché affascinato dagli odori, dai sapori, dalla storia di una Maremma autentica e irripetibile.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI