Bisceglie-Viterbese: tutte le curiosità su questa gara infrasettimanale

di Valentino Cesarini

La Viterbese vuole continuare la striscia positiva per sognare qualcosa in più di una semplice salvezza. La squadra di Taurino viene da tre vittorie consecutive, che le hanno permesso di portarsi fuori dalla zona calda di classifica. Mercoledì alle 15.00, i gialloblù saranno di scena al Gustavo Ventura di Bisceglie contro la compagine di casa che è alla ricerca di punti salvezza.

I pugliesi sono allenati da Aldo Papagni che a inizio mese ha preso il posto dell’esonerato Bucaro.

Il Bisceglie fra le mura amiche ha un ruolino negativo, visto che in undici gare sono arrivati solamente dieci punti.

Gli unici due successi sono arrivati contro Palermo (2-1) e Teramo (1-0 il 23 dicembre), mentre i quattro pareggi sono giunti al termine delle sfide contro Monopoli (1-1), Potenza (1-1), Foggia (0-0) e Avellino (1-1). I KO sono stati cinque: Cavese (1-0), Turris (1-0), Casertana (1-0), Catanzaro (3-1) e Bari (1-0) sono le squadre che hanno riportato i tre punti dal Ventura.

I precedenti fra le due squadre sono 4, con il bilancio che sorride alla Viterbese. Sono stati due i successi dei gialloblù, contro un pareggio e una vittoria dei locali.

Prima sfida che risale al 30 dicembre 1995 e terminò senza reti, ma con emozioni sia da una parte sia dall’altra.

La stagione seguente (13 aprile 1997) i locali si imposero per 2 a 1. Pochi minuti prima dell’intervallo, Bisceglie che si portò in vantaggio grazie a una sfortunata autorete del difensore Nardecchia. Nella ripresa Balducci trovò il momentaneo pareggio, ma proprio nel primo minuto di recupero Belmonte siglò la rete della vittoria dei pugliesi.

Le due squadre si ritrovarono il 27 gennaio 2019. La Viterbese si impose per 1-0 grazie al colpo di testa di Atanasov a dieci minuti dalla fine, dopo che i locali, pochi istanti prima, erano rimasti in inferiorità numerica.

La scorsa stagione, pochi giorni prima dell’inizio del maledetto Covid, la squadra di Calabro espugnò Bisceglie per 1-0 grazie al colpo vincente di Michele Volpe dopo appena dieci minuti.

A dirigere il match sarà il perugino Giuseppe Emanuele Repace, coadiuvato dal duo Andrea Nasti di Napoli e Antonio Piedipalumbo di Torre Annunziata. Quarto ufficiale Gianluca Grasso di Ariano Irpino.

Repace, laureato in matematica, è alla terza stagione in C, dove ha diretto 29 gare, estraendo 110 cartellini gialli, 4 rossi e assegnando 9 calci di rigore.

Non ha nessun precedente con la Viterbese, mentre con il Bisceglie l’unico precedente risale alla gara casalinga di Coppa Italia contro il Picerno (terminata 1-1).

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI