Appello del sindaco Angelelli: “Restituite il busto rappresentante Ulderico Midossi alla scuola e alla città

Il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, interviene sul furto subito dall’Istituto superiore Midossi di Civita Castellana. Ad essere stato rubato è un busto rappresentante Ulderico Midossi, sindaco della città, notaio e avvocato che nel 1914 riuscì ad ottenere il riconoscimento della scuola d’arte come Regia Scuola d’Arte Applicata alla Ceramica di Civita Castellana, dando l’avvio a quello che oggi è divenuto l’Istituto Midossi. Il busto era posizionato nel giardino della scuola da novant’anni.
“Mi auguro che il busto rubato venga restituito alla scuola e alla città nel più breve tempo possibile- ha dichiarato il sindaco Angelelli – Anche perché Ulderico Midossi, oltre che essere stato fondatore della scuola che porta oggi il suo nome, è stato una persona di grande valore e che ha messo la propria vita al servizio del bene comune più alto. Nel caso contrario spero che siano le Forze dell’ordine a rintracciare i colpevoli del furto ed a punirli severamente”.
Il busto bronzeo del notaio e avvocato Ulderico Midossi, fondatore della scuola, fu eseguito nel 1929 su progetto dello scultore Giulio Francesconi e fuso nel laboratorio di Francesco Sacchetti.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI