Alessandro Maurizi e il suo libro noir “Roma e i figli del male”

Venerdì 26 luglio, nell’ambito delle manifestazioni dell’Estate Viterbese, nel borgo seicentesco di San Martino al Cimino, mentre la piazza sarà coinvolta nella quinta edizione della festa pop della birra con le “Note di Luppolo” , la cultura si fa spazio tra i gazebo dello street food e della musica e si sposta a ridosso della chiesa abbaziale dove, in piazza dell’Oratorio alle ore 18,30 si terrà l’incontro con Alessandro Maurizi, autore del libro noir “Roma e i figli del male. La notte del commissario Castigliego” (I Tascabili – Fratelli Frilli Editori), nonchè Sovrintendente Capo della Polizia di Stato, fotografo, scrittore, presidente dell’Associazione letteraria Mariano Romiti e direttore generale della fortunata rassegna culturale viterbese “Ombre Festival”.
L’incontro è promosso dalla Confraternita SS.Sacramento e del S. Rosario in collaborazione con la Proloco di San Martino. A discutere con l’autore interverrà Alessandra Troncarelli, assessore alla Politiche sociali della Regione Lazio, con i consiglieri comunali Francesco Serra e Lina Delle Monache. Modera Alessio Natalucci.
NOTA – Alessandro Maurizi nasce nel 1965 a Tuscania. Sovrintendente Capo della Polizia di Stato, vive e lavora a Viterbo. Dal 2011 è il presidente dell’Associazione Letteraria Mariano Romiti alla quale è legato l’omonimo premio dedicato alla letteratura noir e poliziesca, associazione nata a Viterbo nel luglio 2011 per volontà di un gruppo di appartenenti alla Polizia di Stato che dedicano il loro tempo libero al volontariato culturale. Da anni organizza eventi culturali collaborando con Caffeina Festival di cui l’Associazione Letteraria Mariano Romiti è tra i soci fondatori. Dal 2016 è direttore generale di Ombre Festival, che ha chiuso con successo a Viterbo l’edizione 2019.
Nel 2008 esce il suo primo romanzo L’ultima indagine (Ciesse Edizioni), secondo classificato al Premio Fedeli. Dal 2010 pubblica numerosi racconti in diverse antologie tra le quali: Viterbo in giallo (Edizioni il Foglio) con il racconto Il mondo di Alice menzione speciale dell’Associazione Culturale Carta e Penna di Torino; Delitti d’estate (Novecento Editore) con il racconto Amore e Morte finalista al Giallo Mondadori di Ravenna; Crimini sotto il sole (Novecento Editore) con il racconto Il fiore del male; Meglio non morire d’estate (Giulio Perrone Editore) con il racconto L’estate del cardinale finalista al Giallo Mondadori di Latina; Nero mediterraneo (Ego Editore) con il racconto L’Idra. Con il racconto Senza amore, senza vita vince l’ottava edizione del concorso letterario “Carabinieri in giallo 2014”, il racconto è stato pubblicato sul nr. 1374 della storica collana del “Giallo Mondadori” (2015). Nel 2017 con il racconto Storia di Aylan si classifica al terzo posto nel concorso “Pagine migranti” indetto da “Polizia Moderna” rivista ufficiale della Polizia di Stato. Nel 2014 pubblica il suo secondo romanzo Il Vampiro di Munch (Ciesse Edizioni) con il quale vince il Premio Bovezzo in Giallo e il Premio Fortezza di Monte Alfonso in Garfagnana.
“Roma e i figli del male. La notte del commissario Castigliego” (I Tascabili – Fratelli Frilli Editori) è il suo primo libro noir.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI