Fescennino d’Oro 2015: si parte con Triollallero di Siniscalchi

Un viaggio nella canzone romana, da Romolo Balzani a Gabriella Ferri, inaugura l’edizione 2015 del Fescennino d’Oro di Corchiano, al via venerdì 14 agosto alle 21.30 in piazza IV Novembre. Sul palco ad esibirsi sarà la cantante Raffaella Siniscalchi presenta Triollallero, accompagnata da Massimo Antonietti alla chitarra e Denis Negroponte alla fisarmonica.

È proprio questa la novità del Fescennino d’Oro 2015. Alla serata del 14 agosto seguiranno altre due serate dedicate al teatro e alla musica.

Venerdì 28 agosto in piazza IV Novembre alle 21.30, Massimo Wertmuller porta in scena Il pellegrino di Pierpaolo Palladino. L’attore romano interpreterà ventisei personaggi dell’epoca Roma del Papa Re, nei primi anni del 1800, all’indomani della Restaurazione aperta dal Congresso di Vienna. Il ricostituito Stato Pontificio si trova a dover fare i conti con gli echi del giacobinismo e del bonapartismo e, per arginare la deriva che la situazione rischierebbe di prendere se gli ideali di libertà avessero sfogo, assolda un esercito di mercenari tedeschi, i cosiddetti zuavi. In questo contesto, si muovono i ventisei personaggi interpretati da Massimo Wertmuller, regalando un’immagine della città molto lontana dalla realtà.

L’ultima serata, sabato 5 settembre in piazza P. Piovani alle 21.30, a salire sul palco sarà Tosca e Officina Pasolini con Appunti musicali dal mondo. Un racconto in musica che passa da un fado portoghese a una ninna nanna russa, da un canto sciamano, a un tradizionale dei matrimoni Yiddish, da una ballata zingara fino ad approdare alle nostre sponde popolari napoletane, romane e siciliane, inframmezzando il tutto con le parole di grandi poeti del mondo. Insieme a Tosca sul palco i ragazzi dell’ Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI