“A proposito di Agatha Christie” di Federica Marchetti

Presentazione presso la Libreria La Vita Nova Via Giosuè Carducci 8, Tarquinia del libro “A proposito di Agatha Christie” di Federica Marchetti, edito da Il Foglio. Perché oggi un libro dedicato ad Agatha Christie? Perché nel 2015 si festeggiano i 125 anni della sua nascita, geniale scrittrice di gialli indimenticabili che ha aperto la strada a una tradizione letteraria, quella del romanzo poliziesco, che solo negli ultimi anni ha ottenuto il consenso anche degli accademici più rigorosi. Il suo stile, il suo metodo d’indagine, i suoi personaggi, i suoi intrecci hanno ispirato e ispirano ancora gli scrittori di tutto il mondo. Anche perché attraverso i suoi testi originali è un’ottima insegnante di inglese. Un’autrice che è ancora capace di affascinare i lettori e di restituire un’epoca incantata al lettore moderno che così può apprezzare uno spaccato di mondo ormai andato ma ancora pieno di spunti e sollecitazioni.
Perché Agatha Christie è diventata così popolare? Impossibile rispondere e non basta addurre il genio dell’autrice che ci ha regalato decine e decine di trame originali. Convincente e allo stesso tempo surreale, la Christie è comunque specchio dell’epoca e delle società in cui è vissuta. Scriverne, ha lo scopo di ripercorrere la vita e le opere di una grande donna che con la sua scrittura appassionata ha aperto molte porte: per le donne nella letteratura, per il romanzo mystery, per ispirare le generazioni future.
L’autrice Federica Marchetti, scrittrice, freelance e art director, è nata a Viterbo nel 1966. Si è laureata in lingue e letterature straniere moderne con una tesi sul giallista francese Léo Malet. Nel 2000 ha creato la fanzine sul giallo “Il Gatto Nero” e nel 2006 il sito www.ilgattonero.it dove si occupa di giallo ma anche di libri, autori, cinema e televisione tout court. Ha all’attivo sette libri, oltre a saggi e racconti pubblicati su diversi volumi. Oltre a collaborare con siti e riviste, organizza e cura incontri culturali e club di lettura tra cui la rassegna “Viterbo in Giallo”. Nel 2010 ha creato “I racconti del Gatto Nero”, una serie di gialli ambientati a Viterbo, città in cui collabora con l’Associazione Mariano Romiti e con Caffeina Cultura. L’ultimo libro, presentato nel 2014, è stato “Quando correvo su e giù per l’Italia dietro ai Litfiba”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI