Viterbo ricorda il Giorno della Memoria

Viterbo ricorda il Giorno della Memoria. Domani 27 gennaio alle 9,30 il sindaco Leonardo Michelini con l’assessore alla pubblica istruzione Antonio Delli Iaconi, deporranno una corona in via della Verità (di fronte ai giardinetti), nei pressi dell’abitazione di Emanuele Vittorio Anticoli, Bruno Di Porto e Letizia Anticoli, in ricordo della famiglia ebrea che trovò la morte nei campi di concentramento ad Auschwitz e Mauthausen nel 1944. Alla cerimonia prenderanno parte gli alunni delle classi terze e della classe 5B della primaria dell’istituto comprensivo Fantappiè, insieme al dirigente scolastico Alessandro Ernestini e ai docenti. Il momento della deposizione della corona sarà accompagnato dall’esibizione da parte di alcune alunne della 1A e della 3A di alcuni brani musicali che richiamano il tema della shoah. Subito dopo la cerimonia ci si sposterà nella palestra dell’istituto scolastico per un momento di riflessione sui drammatici eventi di quegli anni insieme allo scrittore Mario Di Sorte, autore del libro Oltre il lago. Verranno inoltre esposti alcuni oggetti e alcune stoffe risalenti alla seconda guerra mondiale e proiettati alcuni filmati dedicati alla shoah.

L’8 gennaio 2015 furono collocate tre pietre d’inciampo, in via della Verità, davanti al portone d’ingresso dell’abitazione, in memoria della famiglia ebrea, prelevata da quell’edificio e destinata alla morte nei campi di sterminio.
Alla loro memoria è dedicata anche la targa collocata negli anni passati sullo stesso edificio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI