Viterbo e i suoi eroi, i cento anni dalla Prima Guerra Mondiale

Nell’ ambito delle celebrazioni dei 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale, l’associazione culturale “Guzzisti Etruschi” racconta “Viterbo e i suoi Eroi” della Grande Guerra, attraverso un percorso espositivo nella città di Viterbo presso il Palazzo dei Papi dal 3 all’8 novembre, per far capire come spiega Eduardo Lo Vacco per l’associazione lo sviluppo e le trasformazioni storiche, economiche e culturali che hanno interessato il paese e la Tuscia nel periodo del conflitto ai cittadini più o meno giovani.
Il ricordo del passato, doveroso alla memoria di tutti coloro che donarono la loro vita per la patria, costruisce identità nazionali collettive, fornendo essenziali spunti di riflessione sugli scenari sociali.
Il progetto si inserisce nell’ampia iniziativa internazionale governativa dedicata alle Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra mondiale, programmate tra il 2014 e il 2018 con il fine di promuovere il recupero di Storie e Luoghi trascurati, di valorizzare il patrimonio locale e nazionale, con l’obiettivo di potenziare quindi un “turismo della memoria”.
Giovedi 5 novembre ore 19 Cattedrale San Lorenzo al Duomo
Concerto a Cura della Banda dei Granatieri di Sardegna e Camerata Polifonica Viterbese Zeno Scipioni Ensemble vocale 2 “Il Contrappunto”Direttore Fabrizio Bastianini.
Venerdi 6 novembre ore 17 Convegno sulla Grande Guerra e presentazione dei libri “Nel libro figlio tu vivrai” di P.Paolo Ciampi E Gloriosa Viterbo di Vittorio Ansalone

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI