Viterbese, vittoria facile sul Terracina: 3 a 0

Viterbese: (4-3-3)Zonfrilli,Perocchi,Tuniz,Scardala,Dalmazzi,Nuvoli,Neglia,Giannone, Pippi, Pero Nullo, Morini.
In panchina: Coretti, Pingitore, Assenzio, Costalunga, Faenzi, Varricchio, Gimmelli, Fanasca, Giurato.
Allenatore Maurizio Ianni.
Terracina (4-4-2) Imbimbo,Baldassarre, Ansalone, Botta, Benedetti, Testa, Giglio, Rondinelli, Di Bartolomeo, Coquin, Castaldi.
In panchina: Ferrieri, Bispuri, Marconi, Bartolomeo, Turriziani, Salati, Zeppieri, Flamini, Gurgui.
Colori: bianco celeste
Allenatore: Giuliano Farinelli
Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta.
Una Viterbese ben delineata priva di curve, in quanto al Rocchi è stata aperta solo la Tribuna centrale, dopo il ricorso effettuato dalla Società contro il provvedimento che avrebbe voluto la partita a porte chiuse. La squadra è entrata in campo con il compito di vincere su un Terracina che non la sottopone di certo a rischio, priva di Saraniti e Fadda non convocati dal Mister per una punizione che più che dovuta all’arrivo in ritardo agli allenamenti secondo la presidenza deve sortire da segnale. Parola del presidente Camilli: “La mentalità e la resa della squadra devono essere quelle giuste”. Un primo tempo con un goal di vantaggio che la Viterbese ha cercato insistentemente, tenendo duramente il campo ma evidenziando una difficoltà nella copertura della zona centrale del rettangolo di gioco. Al 39° la situazione si sblocca: Neglia serve Pippi al limite dell’area, che passa a Pero Nullo, il quale porta in vantaggio i gialloblu. Il Terracina, penultimo in classifica, ha giocato sempre dietro la linea difensiva, nonostante abbia davvero poco da chiedere a questo campionato. Nel secondo tempo la Viterbese si anima e al 56° su cross di Pero Nullo, Assenzio, entrato al posto di Morini sigla il raddoppio. Da questo momento in poi la Viterbese costruisce numerose azioni da goal con Giannone e Neglia ma all’86° è Pippi ad approfittare di uno svarione del portiere del Terracina e, trovandosi da solo davanti alla porta vuota, insacca il pallone del 3 a 0, che rimane il risultato di chiusura. Un risultato importante con cui i gialloblù si mantengono in seconda posizione di classifica assicurandosi quasi matematicamente l’accesso ai play off. Il distacco dalla Lupa che ha battuto ieri Ostia Mare 2 a 1 resta invariato sulle 11 lunghezze e con il Terracina aveva vinto 7 a zero, dimostrando nel proseguimento di campionato di meritare la posizione di prima in classifica. Alla Viterbese spetta il compito di difendere il secondo posto.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI