Viaggio nella Civiltà Contadina e Artigiana ad Acquapendente

Acquapendente non si ferma al Ferragosto e per quattro giorni, da giovedì 17 a domenica 20 agosto, le vie del centro storico saranno animate dai mercatini dell’artigianato, dalle riproduzioni di momenti della vita contadina con l’esposizione di attrezzi agricoli e da spettacoli musicali.
Saranno allestiti gli stand gastronomici dove, ogni sera a partire dalle 19.00, sarà possibile assaporare i prodotti tipici del territorio e ritrovare piatti cucinati con antiche ricette.Ogni sera, inoltre, a partire dalle 19, sarà possibile assaporare negli stand gastronomici i prodotti tipici del territorio, ritrovare piatti cucinati con antiche ricette e gustare alcune specialità presso i banchi degustazione.“I Ricordi della Nonna: immagini, corredi e costumi di una volta” alla Biblioteca Comunale da giovedì 17 agosto a sabato 30 settembre. “Acquapendente vista dalla Fornace”, il tema dell’allestimento a cura di Claudio Ronca in mostra,fino a domenica 20 agosto, le opere di venti artisti alle prese con l’immagine del centro cittadino con il punto d’osservazione. L’ex fornace, appunto.

Il Coro dei Minatori di Santa Fiora si esibiranno giovedì 17 agosto alle 21.30 in Piazza Girolamo Fabrizio. Sempre ai piedi del Municipio, venerdì 18 agosto alle 21.30 tornano gli stornelli irriverenti del Trio “La Merla” mentre alle 22 dal Teatro Boni si levano le voci del Coro “Vox Antiqua”. Alle 22.30, di nuovo in Piazza Girolamo Fabrizio, c’è “La Tresca” in concerto. E a mezzanotte e mezza, per chi proprio non ha sonno, dj set all’Anfiteatro Cordeschi.

Sabato 19 agosto alle 22 l’estrazione della tombola estiva organizzata dall’Avis Comunale e dall’Aido dal valore di 3000 euro. Un’ora dopo, la musica degli Iron Mais – l’eclettica cowpunk band d’Italia che unisce folk, bluegrass, country e incisi western già applaudita nella 2015 alla nona edizione del talent televisivo “X Factor” – farà tappa in Piazza Girolamo Fabrizio, mentre all’Anfiteatro Cordeschi si balla con il dj set. Sempre sabato 19 agosto, dalle 9.30 alle 16, si replica con “Quando si viveva al Podere”, racconti ed esperienze trasmesse dai contadini al Casale Felceto per far rivivere le testimonianze della vita di un tempo con laboratori su piante tintorie e sapone con la cenere, secondo la ricetta della tradizione contadina. E poi di nuovo “Pranzo al Campo” nell’aia del Casale, con i sapori dell’Hosteria di Villalba. Trasporto, ingresso e visita al Casale Felceto gratuiti. Attività 5 euro, pranzo 15 euro. “Acquapendente, ‘cattiva’ gente belle pitture” – la passeggiata guidata dal racconto itinerante di Antonello Ricci al cospetto delle opere di maggior pregio e alla scoperta del “tesoretto” pittorico del museo aquesiano diretto dallo storico dell’arte Andrea Alessi domenica 20 agosto, dalle 21 alle 22 si snoderà dal Palazzo Vescovile fino alla Pinacoteca di San Francesco – e poi i laboratori per bambini con giochi popolari legati alla tradizione locale e la passeggiata a cavallo in programma giovedì 17 e domenica 20 agosto dalle 21.30 alle 22.30 nei Giardini di Piazza della Costituente.Acquapendente offre un bel pacchetto di eventi tutti da vivere.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI