Valentini (Pd): Canapa Sativa fondi europei per reti d’impresa

valentini

“Il recupero dell’antica coltivazione della Canapa Sativa è un’opportunità di sviluppo economico per l’agricoltura e la green-economy e un’occasione per promuovere la sostenibilità ambientale. Obiettivi a cui puntiamo attraverso una proposta di legge ad hoc e i Fondi europei per lo Sviluppo Rurale che incentivano la creazione di reti d’impresa”. A dichiararlo è Riccardo Valentini, Vice capogruppo del PD al Consiglio regionale del Lazio, intervenuto ieri pomeriggio all’incontro “Canapa: la nuova star della green economy. Memoria, conoscenza e opportunità della canapa sativa”, organizzato dal Comitato per la Promozione dell’imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Viterbo.“Con il Consigliere De Paolis – continua Valentini – abbiamo presentato una proposta di legge regionale che punta al ripristino della coltivazione della canapa e alla promozione di progetti di filiera. A tale riguardo è fondamentale l’informazione che viene data agli imprenditori agricoli – prosegue il Consigliere Riccardo Valentini – visto che la coltivazione della pianta presenta molte difficoltà. Il ruolo che stanno svolgendo l’Università della Tuscia, grazie alla ricerca e alla sperimentazione, e l’Associazione AssoCanapa, grazie alla divulgazione e all’assistenza agli imprenditori, è molto importante per non diffondere false aspettative.”“Per far conoscere e promuovere la coltivazione della cultivar Sativa – sottolinea il Vice capogruppo del PD – potrebbe essere importante effettuare uno studio sui terreni della Tuscia per verificarne la fattibilità in termini agronomici, e al tempo stesso dare vita a un centro di trasformazione, creando una filiera produttiva”. “In termini concreti – afferma Riccardo Valentini – La Regione Lazio ha a disposizione i Fondi FEASR destinati al Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Particolarmente importante, in quest’ottica, è la misura 16 che prevede la creazione di Gruppi Operativi di livello regionale, e interregionale, formati da imprenditori agricoli e mondo della ricerca che realizzano un progetto pilota innovativo. Infine, la proposta di legge sulla coltivazione della canapa che a breve andremo a discutere in aula – conclude Valentini – si inserisce benenell’ambito del PSR, visto che prevede la realizzazione di un progetto pilota volto a sostenere gliaspetti produttivi e ambientali relativi alla coltivazione, trasformazione e commercializzazione della canapa”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI