Unitus: test d’ingresso a Ingegneria Industriale

Con un tasso di occupazione di oltre il 90% ad un anno dal titolo, Ingegneria garantisce le migliori performance occupazionali e di reddito. Le domande di partecipazione al test di ammissione al corso di laurea in Ingegneria Industriale (corso a numero programmato) a Viterbo scadranno il 6 settembre (info alla pagina http://unitusorienta.unitus.it/, corsi di Ingegneria). Il test, on line è fissato per il 9 settembre alle ore 14.00. L’ultimo report Almalaurea 2019, diffuso a giugno scorso, riassume alcuni indicatori utili alla scelta universitaria e, contestualmente, proietta lo stato di salute degli atenei italiani. I dati per Ingegneria di Unitus sono eccellenti. Alta percentuale di occupazione, con tassi del 100% a 3 anni dalla laurea, redditi alti (oltre 1400 euro al mese), alto gradimento degli studenti che ripeterebbero la scelta fatta (oltre il 95%) e un numero di studentesse tra i più alti in Italia. “Lo studente di ingegneria deve sicuramente avere una predisposizione verso le materie scientifiche, in particolar modo, matematica, fisica e chimica – spiega il professor Giuseppe Calabrò, presidente del corso di laurea di Ingegneria – questo comporta che deve provare curiosità verso tali discipline e quindi piacere ad approfondirne gli argomenti. All’ingegnere, in particolare quello industriale (a Viterbo presenti i percorsi di informatica e robotica, biosistemi e gestionale), è richiesto di mettere insieme le proprie conoscenze con la sua capacità di inventiva per creare cose nuove attraverso l’elaborazione di progetti.” La parte più bella della professione dell’ingegnere- prosegue Calabrò- saper coniugare conoscenza e creatività”. Diverse le novità previste per il prossimo anno accademico: lezioni miste on-line e in presenza, tutte video-registrate (questo permetterà agli studenti lavoratori di armonizzare i tempi di studio con quelli di lavoro), esperienze all’estero premiate con sconti sulla tassa di iscrizione e punti aggiuntivi nella votazione di laurea, nuovi accordi ERASMUS e tirocini in azienda o enti di ricerca pagati (esempio importante la presenza di Unitus nel network sulla fusione nucleare https://www.fusenet.eu/), che rendono ingegneria industriale di UNITUS uno dei corsi di ingegneria col più alto livello di internazionalizzazione d’Italia.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI