Un’avventura Estiva a Fumetti, ecco il programma

L’Emergenza Covid -19 ha messo a dura prova tutti i comparti economici e produttivi del Paese, tra le vittime eccellenti c’è il “pianeta” Fumetto, dall’editoria (pochissime pubblicazioni in questi ultimi 5 mesi) fino ai festival di settore, perlopiù cancellati oppure trasformati in insipidi appuntamenti online, dove la specificità aggregativa (forzatamente) viene a mancare. Quando parliamo di festival in Italia di circa un milione di presenze, un motore economico potente, che produce 300 milioni di euro (fonte Arf).

Anche Viterbo, per questo 2020, ha dovuto rinunciare al suo Vitercomix, festival che sarebbe giunto alla sua terza edizione. Per non spezzare la continuità con gli appassionati il direttore artistico e sceneggiatore Marco Cannavò si è inventato “Un’avventura Estiva a Fumetti”, una serie di incontri sceneggiatore Marco Cannavò si è inventato “Un’avventura Estiva a Fumetti”, una serie di incontri con autori, professionisti, critici, esperti del settore che ci ricordano che il fumetto in Italia rappresenta un bagaglio storico-culturale importante.
“Il titolo della kermesse deriva da un racconto di Andrea Pazienza – ha spiegato Cannavò, che poi ha evidenziato – senza l’apporto del Comune sarebbe stato impossibile redigere e mettere in pratica un piano di sicurezza a norma e siamo grati all’amministrazione di averci risolto i grattacapi logistici, resi ancor più spigolosi dalle norme sul Coronavirus”.

“Siamo riusciti a mantenere un ottimo livello, con nomi importanti, nonostante i disagi dovuti al momento di emergenza. Per noi la qualità è un elemento fondamentale, avere un big come Fabio Civitelli in cartellone è motivo di orgoglio”, ha commentato il presidente di Vitercomix Diego Lazzari.

Appuntamento domenica 23 agosto, a partire dalle 17.30, con “Una risata ci salverà?” la pandemia e tutti i suoi derivati (tamponi, runners, cani noleggiati, file al supermercato) hanno ispirato molti fumettisti di satira, ne parleremo con tre grandi autori: Marcello Toninelli, Walter Leoni e Filippo “Peppo” Peparelli, incalzati dal direttore artistico e ideatore Marco Cannavò.

A seguire, Claudio Ferracci (Biblioteca delle Nuvole di Perugia) intervista Fabio Civitellli, che racconterà la sua vita da disegnatore per la Sergio Bonelli Editore, dal 1980 a oggi. L’artista aretino ha iniziato con Mister No e oggi rappresenta una colonna portante di Tex Willer.

Alle 21.30, Antonello Vigliaroli del centro di documentazione SPLASH Archivio “Andrea Pazienza”, presso il MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, ci racconterà, attraverso una narrazione composta da immagini, parole e piccole clip video, il rapporto di Andrea con la sua terra d’origine, la Puglia. A seguire dibattito con Puca Jeronimo Rojas Beccaglia (critico d’arte e curatore di alcune prestigiose pubblicazioni su Pazienza) e Marco Cannavò a coordinare.

Ci sarà un’area riservata dove si potranno acquistare i fumetti degli autori presenti un un Drawing Point gestito da Sudario Brando, per ammirare da vicino un professionista a lavoro. Tutti gli appuntamenti di piazza San Lorenzo sono gratuiti, ma vi si accede previa prenotazione obbligatoria, scrivendo a vitercomix@gmail.com oppure tramite Whatsapp al 349 5774971

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI