Tuscania Volley, Victor Perez Moreno nuovo allenatore delle giovanili

L’ex nazionale cubano Victor Perez Moreno allenerà la prossima stagione le giovanili del Tuscania Volley. Infallibile schiacciatore di un metro e novantacinque centimetri d’altezza, dopo aver giocato nelle Nazionali del suo Paese arriva nel 2004 in Italia per difendere i colori della Terra Sarda Cagliari,con la quale ottiene la promozione in A1. Poi Monini Spoleto, Divani&Divani Avellino, Aran Cucine Abruzzo Pineto. Quindi in Europa, in Francia, Svizzera, Grecia, Cipro e fuori l’Europa a Dubai.
Lo scorso anno ha allenato le giovanili e la serie C dell’Anzio Pallavolo. Quest’anno è stato chiamato dal ds Alessandro Cappelli ad occuparsi della 14 e della 16 maschile, oltre che della serie D.
Una società importante, il Tuscania, e parecchio ambiziosa. Quali le motivazioni che ti hanno portato ad accettare?
“Come hai detto il Tuscania è una società ambiziosa che ha lavorato bene negli ultimi anni sia a livello giovanile che come prima squadra. La motivazione principale che mi porta a scegliere una squadra è sempre il progetto e, soprattutto, il livello di professionismo. Bruno Morganti su tutti è una bella garanzia. Sarà un onore per me lavorare insieme a lui”.
Il Tuscania punta molto sui giovani, basti guardare il roster allestito quest’anno in A2 e alla presenza in panchina di uno dei massimi esperti di volley giovanile, quel Bruno Morganti con il quale dovrai sicuramente confrontarti.
“Ho scelto il Tuscania proprio perché è una società che punta molto sui giovani. Non è facile trovare dirigenti e allenatori che investono tempo, energie, soldi e soprattutto passione nel settore giovanile. Inoltre, come ti dicevo, confrontarmi con mister Morganti sarà davvero un piacere. Non lo conosco personalmente ma la sua carriera parla da sola. So che lavora molto bene, è un professionista serio. Sarà uno stimolo lavorare con un allenatore del suo calibro. Faremo grandi cose!”.
Infine, cosa pensi dell’ambiente in cui dovrai operare? Tuscania è un piccolo paese di provincia ma con la pallavolo nel sangue.
“E’ un piccolo paese ma che vive di pallavolo. E questa cosa è impagabile. Da ex giocatore so cosa significa e quanto è difficile giocare contro una squadra supportata da una città intera! Grazie a dirigenza, sponsor, tifosi e sopratutto al duro lavoro credo che il Tuscania sia pronto a fare il salto di qualità alla massima serie! Ci credo fermamente e farò del mio meglio per realizzare questo sogno è fare un bel regalo ai Tuscanesi”.
Ufficio Stampa: Giancarlo Guerra

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI