Tra Grosseto e Viterbese è solo pareggio

Grosseto: Lanzano, Libutti, Maciucca, Ungaro, Platone, Daleno, Lavopa, Vaccaro (dall’83° Cremonini), Palumbo (dall’88° Murano), Olivieri, Nappello (dal 67° Zotti). In panchina: Tseleski, Ciolli, Cremonini, De Masi, Di Gennaro, Lauria, Murano, Schettino, Zotti. Allenatore: Domenico Giacomarro.
Viterbese: Pini, Pandolfi, Fè, Giannone (dal 71° Neglia), Pomante, Scardala, Nuvoli, Cuffa, Nohman (dal 66° Romeo), Oggiano (dall’83° Bernardo), Mbaye. In panchina: Mastropietro, Perocchi, Dierna, Ansini, Belcastro, Boccardi, Neglia, Romeo, Bernardo. Allenatore: Federico Nofri.
Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta.
Reti: 4° Mbaye, 45° Nappello.

Cosa accadrà ci si chiedeva in tanti, vivendo questa partita come una supersfida, ed è andata esattamente così allo stadio Zecchini in questa tiepida domenica ottobrina, che ha regalato alle squadre un’ora in più di riposo grazie al ritorno dell’ora solare. La partita inizia subito con rutmi alti e la Viterbese si porta per prima in attacco, procurandosi al 4° minuto un calcio d’angolo. Dal corner la palla spiove in area e Mbaye di testa insacca in rete, portando in vantaggio i gialloblù. Il Grosseto prova a costruire il gioco per recuperare lo svantaggio, ma la difesa laziale controlla bene la manovra avversaria, anche se resta un po’ schiacciata nella propria metà campo. Al 13° Olivieri riceve un buon passaggio in area di rigore, ma Pini non si lascia sorprendere e lo anticipa prima del tiro. La Viterbese prova ad abbassare i toni della partita, mentre i toscani pressano a tutto campo. Al 36° Palumbo si smarca in area e beffa Pini, ma l’arbitro annulla il goal per fuorigioco. Il primo tempo si chiude con un vero e proprio assedio dei padroni di casa e la Viterbese che soffre per difendere il risultato. E proprio allo scadere, i padroni di casa trovano l’azione vincente con Nappello, che sigla l’1 a 1 prima di rientrare negli spogliatoi.
Alla ripresa parte subito forte il Grosseto, che sente di poter fare proprio il match, galvanizzato anche dai risultati che arrivano da Nuoro, dove l’Ostia Mare perde, e da Roma, dove il Trastevere pareggia con l’Albalonga. Al 53° sono sempre i padroni di casa a creare una buona occasione da goal con Palumbo, che si trova smarcato in area, ma calcia debole fra le braccia del portiere. Nei primi minuti del secondo tempo è solo il Grosseto a fare la partita, mentre la Viterbese resta a guardare. Al 64° Ungaro commette fallo su Nuvoli, l’arbitro lo sanziona con il secondo cartellino giallo e viene espulso: Grosseto in dieci uomini. Malgrado la superiorità numerica, i gialloblù non riescono a orchestrare una manovra offensiva in grado di impensierire la difesa avversaria. L’incontro termina con un pareggio, risultato che permette alla Viterbese di salire a quota 14 in classifica e di occupare una posizione abbastanza comoda, su cui attendere il Trastevere, prossima avversaria di campionato.
(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI