Senza Caffeina, il festival nel festival pensato per i bambini

Immancabile e tradizionale ormai all’interno del programma di Caffeina Festival lo spazio dedicato ai piccini: è Senza Caffeina, il festival nel festival pensato per bambine, bambini, ragazze e ragazzi. Quest’anno gli spettacoli dei burattini e le storie che incanteranno il pubblico si spostano dagli spazi di San Pellegrino per arrivare in una location del tutto dedicata: la cornice medioevale di piazza San Carluccio, fra lo spazio in piazza e quello nel cortile del palazzo. E’ lì che, per ogni giorno del festival, saranno protagonisti Pinocchio, La spada nella roccia, L’isola del tesoro e tante altre proposte da favole, cartoni animati e mondi incantati, oltre ad ospiti speciali e presentazioni di libri pensate appositamente per i bambini.

Alle 18.30 del 22 giugno iniziamo con i burattini de “L’isola del Tesoro”, spettacolo ripetuto alle ore 21.45 dopo la presentazione – gioco di Cinzia Tani in “Tutti a Bordo”, un libro che è una storia di avventure e di viaggi. Domenica 23 giugno è il giorno di Batman: in collaborazione con Vitercomix burattini e live-drawing alle ore 21 e alle ore 22 “Batman contro Joker”, lo spettacolo di burattini che riproporrà una delle sfide più classiche di sempre. Lunedì 24 giugno i burattini porteranno in scena la storia de “Il principe riccio”, sempre alle 18.45 e alle 21.45, mentre Claudio Pallottini e Fabrizio Paris proporranno i “Giochi per tutte le stagioni” di “Facciamo che io ero…”, alle ore 21 nel cortile in San Carluccio: un viaggio alla scoperta dei giochi che conoscevamo e che abbiamo dimenticato. Pinocchio è di scena coi burattini martedì 25 alle ore 18.30 e alle ore 21.45, alle 21 ci sono Daria di Bernardo e Adriana Farina a presentare “Bianchetto – Il misterioso viaggio verso la vita”, una favola per bimbi che aiuta a rispondere alla domanda più difficile: come nascono i bambini?

L’isola del tesoro va di nuovo in scena nello spettacolo del 26 giugno, mentre il cortile sarà animato dal Teatro Incantato de “La spada nella roccia”, riadattamento teatrale del cartone Disney nel cortile di San Carluccio alle 21. Torna fra i burattini Il principe riccio giovedì 27, alle 18.30 e alle 21.45, e Pinocchio si trasferisce dai burattini al Teatro Incantato del cortile, sempre alle ore 21, per tornare in una versione del tutto inedita il giorno dopo, 28 giugno, fra i burattini con “Raccontami Pinocchio”, una narrazione inaspettata; è Robin Hood di scena invece, sempre il 29, al teatro incantato delle ore 21. Nuova rappresentazione di Batman vs Joker il 29 giugno per i burattini mentre il teatro incantato propone alle 21 nel cortile di San Carluccio la storia che ha ispirato l’intera edizione del Caffeina Festival 2019, Don Chisciotte e Sancho Panza. Chiudiamo l’edizione 2019 di Senza Caffeina il 30 giugno con i burattini dell’isola del Tesoro e la presentazione di una storia potente: alle ore 21 ci sono Ritanna Armeni ed Eleonora Mancini con “Marina”, il racconto per bambini della straordinaria pilota, navigatrice ed eroina Marina Raskova che convinse i leader del ‘900 a formare reggimenti femminili di soldatesse.

“Il programma di quest’anno rappresenta un’evoluzione anche dal punto di vista spaziale con lo spostamento in San Carluccio, avendo uno spazio dedicato alle proposte per i più piccoli, il che valorizza anche il nostro intendimento di continuare ad esserci a sostegno di Caffeina”, dichiara Marco Lazzari, presidente di Fondazione Carivit che anche quest’anno sostiene la programmazione di Senza Caffeina: “Senza Caffeina è parte integrante della serie di attività e di contatti che abbiamo con la realtà dei giovani e dei bambini: sono proposte che conduciamo in maniera soddisfacente e interessante anche nelle scuole e con le associazioni di volontariato. Rilanciando Senza Caffeina anche quest’anno manteniamo la nostra visione sia puntuale che prospettica, ci piace l’idea di creare dei momenti e degli spazi in cui ragazzi e ragazze possano passare del tempo spensierato e in compagnia”.

“Volevo inoltre sottolineare il valore”, aggiunge Lazzari, “del filone “Lezioni di Democrazia” inserito nel programma di Caffeina di quest’anno. In quest’epoca è realmente importante poter ascoltare qualcuno, opinioni diverse, aprire la mente e formarsi un’idea che va al di là di giudizi preconfezionati. In questo senso, Senza Caffeina è anche una occasione perché gli adulti possano ascoltare e osservare i ragazzi, calando nel concreto una cosa che spesso si dice, cioè che i ragazzi sono coloro che gestiranno il futuro, anche se e poi ci si dimentica di dargli parola”.

L’ingresso agli eventi di Senza Caffeina è compreso nel pass giornaliero per l’accesso a Caffeina Festival 2019; durante gli appuntamenti in piazza San Carluccio, sarà aperta anche la biglietteria Senza Caffeina presso la piazza stessa.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI