SemInario: Auschwitz spiegato a mia figlia, in memoria della Shoah

Auschwitz

Il Dipartimento di studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici (Distu) ha organizzato un seminario di formazione sulla storia e la memoria della Shoah, ideato per gli studenti delle scuole medie superiori e aperto agli universitari. Il seminario, dal titolo ”Auschwitz spiegato a mia figlia”, è previsto per venerdì 19 dicembre alle ore 9.30 presso l’Aula Magna del complesso S.Carlo dell’Università della Tuscia.

Tra gli obiettivi la necessità di promuovere una riflessione scientifica a taglio divulgativo, in modo tale che chi volesse partecipare alla posa delle pietre d’inciampo, abbia anche le coordinate essenziali per la comprensione dell’evento.  Un’ occasione per le nuove generazioni di fare luce su una delle pagine più buie della storia, affinché l’informazione diventi stimolo alla riflessione.  

 La mattinata di studi è articolata in tre sezioni: nella prima, che procede dal generale al particolare, la profesoressa Ferretti, fornirà un quadro di riferimento sulla Shoah in Europa; sarà poi la volta del dottor Matteo Stefanori, il quale porterà avanti la riflessione incentrando l’analisi sul caso italiano. Quindi, proseguirà Luca Bruzziches, mettendo sotto osservazione la storia degli ebrei a Viterbo. 

La seconda sezione è dedicata alle problematiche connesse alla memoria: la prof.ssa Valeria Galimi fornirà un quadro d’insieme e la dott.ssa Elisa Guida s’incentrerà sul tema arte e memoria, ponendo l’attenzione sul lavoro di Gunter Demnig e sui nuovi linguaggi artistici. 

La terza sezione, presentata da Elisa Guida, prevede la proiezione del documentario ”The Liberation of Auschwitz”,  girato dagli operatori sovietici poco dopo la liberazione del complesso concentrazionario di Auschwitz-Birkenau. 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI